Dieta scarsdale

La dieta Scarsdale è un regime alimentare iperproteico simile alla dieta Dukan, in teoria l’inventore di questa dieta garantisce la perdita di 450 gr al giorno per 15 giorni, poi si devono alternare almeno altri 15 giorni di mantenimento e così via, (in teoria) tutta la vita. La dieta Scarsdale, o Scarsdale Medical Diet (SMD), è una dieta dimagrante di circa 1000 calorie al giorno che si basa sull’assunzione di carne, pesce magro e verdure poco caloriche.

Normalmente si mangiano solo proteine e verdure povere di grassi, i pasti consentiti sono solo quelli principali: colazione, pranzo e cena, come spuntino e a merenda si possono mangiare, occasionalmente, delle verdure crude ma sempre super light (per intenderci sedano crudo e carote). Passati i 7 – 14 giorni di dieta durissima, si passa alla fase di mantenimento che prevede, oltre agli alimenti già citati, anche tre uova alla settimana, due fette di pane al giorno, marmellata senza zucchero, noci e un bicchiere di vino al giorno.

Una dieta triste, non lo si può negare, in cui sono vitatissimi tutti i farinacei, i grassi aggiunti come olio, burro e panna, quasi tutti i latticini, i succhi di frutta, l’alcol, i dolci, il cioccolato e i salumi. Banditi anche gli zuccheri che devono essere sostituiti con gli edulcoranti. Si possono invece mangiare liberamente il sedano, la lattuga, le carote, i funghi, i cetrioli, i pomodori, gli spinaci, i cavolini di Bruxelles, i peperoni, i broccoli e il cavolfiore. I cibi, rigorosamente magri, vanno conditi solo con spezie ed erbe aromatiche.

Come tutte le diete proteiche ed estreme ha suscitato molte polemiche e non può essere seguita per lunghi periodi.

La dieta Scarsdale in 14 giorni: come iniziarla e quanti chili si perdono

La dieta Scarsdale dimagrante da seguire per 14 giorni consente di perdere fino a mezzo chilo al giorno grazie ad un... Continua...

Iniziare la dieta Scarsdale con quali risultati? Opinioni e pareri di chi l'ha provata

Iniziare la dieta Scarsdale con quali risultati? Opinioni e pareri di chi l'ha provata. Continua...