Novità sulla Gioconda

Monna Lisa, il mistero della GiocondaIl mistero della Gioconda, l'unica femmina che ha venduto più calendari di Elisabetta Canalis e Anna Falchi messe insieme, continua ad attorcigliarsi sulle lingue di esperti, studiosi ai raggi x, seguaci di Mr. Dan Brown e appassionati del genere. Si indaga ancora sulla dubbia identità anagrafica di colei da secoli accenna languida, placida e furba un quarto di sorriso scarso da dietro un vetro antiproiettile.

E però quel volto, che si materializza tra il nero dei capelli come la faccia della luna , luminoso ma difficile da decifrarsi, continua a incantare spettatori paganti e a far discutere di sé rinnovando l'interesse e il business. Non mi stupirei se un giorno cominciasse a lacrimare come le madonne.

Ultima ma non ultima la triplice interpretazione che ne danno Lillian Schwartz, Renzo Manetti e Alessandro Vezzosi nel volume "Monna Lisa. Il volto nascosto di Leonardo" (Edizioni Polistampa, 152 pagine, 14 euro) di imminente pubblicazione. Non era una lontana parente di Lilli Gruber, né il commercialista di Leonardo, secondo quanto è emerso dalle recenti analisi...

Gioconda braccio di ferroPur essendo ormai inflazionata come un tormentone, riprodotta in serie, imitata, stampata su T-shirt da due soldi e storpiata in mille modi, Monna Lisa Live (365 giorni l'anno, 9 euro a cranio, al Musée du Louvre, Paris) conserva intatti, sotto la sfumata apparenza, bellezza e genio.

via| mysterium
foto| flickr

  • shares
  • Mail