Fai da te i paraorecchie pelosi

ear muffAncora lunga è la via verso la primavera e se avete già sopportato abbastanza il freddo delle nostre città o vi serve un accessorio che sia caldo ma anche glam per la montagna, vi ci vuole il paraorecchie. Meglio farselo da sé scegliendo materiali e accostamenti di colore se quello che si trova in giro non incontra il nostro gusto o non si adatta alle nostre esigenze di abbinamento. Ché in fondo è pur sempre un accessorio che deve accordarsi al nostro look.

Il tutorial di Style Guru spiega come realizzarne uno da sé con pochi materiali e circa un’ora di lavoro. Si trova tutto in merceria o nei vostri cassetti: feltro, pelliccia meglio se ecologica, un cerchietto, forbici, colla, cotone, macchina da cucire, ago e filo, un pennarello e qualche spillo.

Preparate il feltro disegnando sul materiale la forma circolare che vi serve per rivestire la parte delle orecchie, dunque ritagliatene quattro. Ritagliate anche la pelliccia, anch’essa in quattro parti e seguendo lo stesso schema per rivestire ciascun lato del paraorecchie. Unite pelliccia e feltro, dunque cucite insieme le varie parti di ciascun orecchio chiudendo – dopo aver farcito con il cotone – gli elementi circolari.

Prima di chiudere completamente il cerchio inseritevi il cerchietto, che potete rivestire con un tessuto abbinato alla parte che copre le orecchie. Rifinire con qualche punto e fissate eventualmente anche con un po’ di colla a caldo. Se non avete la macchina da cucire basterà dare i punti a mano. Per il riempimento delle due parti che copriranno le orecchie potete usare anche della gommapiuma. Per fare qualche prova prima di cucire usate gli spilli, così vi regolate sulla quantità di imbottitura necessaria.

Foto | Flickr

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 26 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA&LIFESTYLE DI BLOGO