Cosmetici fai da te: la ceretta con zucchero e limone


Ormai non ci sono più dubbi: l’estate è andata. Accettiamo la triste verità e prepariamoci ad affrontare il lungo inverno. Senza letarghi, però. Non è scusa valida il coprire le gambe per trascurare la ceretta. La ricetta naturale che vi voglio proporre la renderà forse meno sgradevole del solito. E anche golosa, perché è fatta di ingredienti del tutto naturali e se volete potrete pure assaggiarla (magari prima dello strappo, meglio!).

Cosa vi serve:
-2 tazzine di zucchero
-1 tazzina di succo di limone
-1 tazzina d’acqua

Sembra troppo facile? Lo è. Ma bisogna stare attente alle dosi. Le prime volte potrebbe risultare troppo poco denso o al contrario solidificarsi troppo. Basterà qualche prova per riuscire ad ottenere esattamente quello che vi serve. Le più pigre potranno ricorrere ad un ingrediente in più, l’agar agar, un addensante che si usa anche per la preparazione dei gelati. Ne basterà un cucchiaino.
Una variante ancora più golosa prevede l’aggiunta di un cucchiaio di miele, per lasciare la pelle nutrita e morbidissima.

La preparazione è semplicissima: scaldate in un pentolino gli ingredienti fino a quando non avranno un colore caramellato (pochi minuti). Poi spegnete e lasciate raffreddare un po’. Attenzione a non scottarvi. Prima che si solidifichi troppo, inumiditevi le mani con acqua fredda e prendete il composto, lavorandolo a forma di pallina. Infine, stendete l’impasto sui peli seguendo la direzione di crescita e asportate in senso inverso. Non ci crederete, ma con una sola pallina si fa una ceretta intera, perché è riutilizzabile dopo il primo “strappo”. Ricominciate a lavorare, inumidendovi ancora le mani, e passate all’altra gamba.

La ricetta è di origine araba, si chiama “sokkar” ma anche “halawa” che in arabo significa “dolcezza” e io me la porto dietro da un lontano viaggio in Marocco. Essendo idrosolubile non sporcherete nulla che non sia facilmente lavabile con una spugna umida. Certo, è un po’ appiccicosa, ma la ceretta sintetica lo è anche di più.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 190 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail