Lui non ce la fa, lei non è interessata

Ragazzo che dorme in un prato

Che fare quando il lui del vostro lui crolla miseramente? Insistere? Riderci su? Cambiare argomento? E poi: succede solo a lui di smontarsi o anche a noi donne? Mi ha molto divertita leggere il "battibecco" tra i due autori del blog lettigemelli. Sono un lui e una lei e dibattono a proposito di questa annosa questione.

Certo, non è un problema grave, non come quando si rompe (sì, lui si può rompere). Però una temporanea défaillance fa apparire vari spettri: quello dell'impotenza, quello del non essere abbastanza uomini, quello del non essere abbastanza sexy (perché noi donne in fondo pensiamo spesso sia colpa nostra).

La parte più divertente del post è secondo me la risposta di lei, G, che non da niente per scontato e dice a M, in sostanza: chi l'ha detto che può succedere soltanto a voi? Chi l'ha detto che basta un po' di lubrificante e tutto va a posto? Dopo il salto il commento completo.

E se è lei a non volerne sapere? Succede, sai. E no, il lubrificante non vale, sai che tristezza, anzi, l'uso migliore del lubrificante è quando… diciamo che va tutto così bene che si vuole esagerare. Invece quando non ce n'è, non ce n'è, poco da fare. Fateci un favore, maschi: smettetela di smanacciarci, che fa male e tanto non serve. Rimettete a casa anche i virtuosismi, evitiamo i luoghi comuni del tipo "la lingua batte dove il dente duole". Capisco che probabilmente a quel punto voi siete belli pronti e non ne volete sapere di recedere dall'obiettivo. Capisco ma chissene. Fatevene una ragione. Portateci un bicchiere di vino e proponeteci un film. Che magari, hai visto mai, è un po' anche colpa vostra .

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail