Studentessa americana vuole i contraccettivi; e gli estremisti di destra la insultano

Rush Limbaugh Negli USA si è accesa in questi giorni una polemica piuttosto controversa: dal Paese della libertà individuale e del progresso, ci giungono molto più spesso di quanto vorremmo scampi di perbenismo e di tradizionalismo, di quelli decisamente cattivi da mandare giù. E questo è proprio il caso, perchè al centro della polemica c'è una giovane donna da una parte, un uomo che l'accusa seguendo il filo logico dei pregiudizi dall'altra e un argomento scottante ad accendere gli animi: la contraccezione, strettamente collegata con il sesso e con la libertà di decidere come usare il proprio corpo.

Il fatto: Sandra Flukes è una studentessa di giurisprudenza, attiva politicamente, che ha pubblicamente dichiarato di dover spendere 1000 dollari all'anno in preservativi e che ha sostenuto la proposta di Obama di inserire il controllo delle nascite nei piani sanitari obbligatori per ogni stato; per tutta risposta, il conduttore radiofonico di estrema destra Rush Limbaugh, l'ha pubblicamente chiamata con un epiteto poco lusinghiero, foriero di una certa cultura che è ancora dura a morire, aggiungendo che se fosse stato suo padre si sarebbe vergognato di lei.

La polemica scatenata negli USA da questo episodio ha assunto naturalmente i toni di un'accesa discussione politica, date le campagne elettorali non troppo lontane nel tempo. Eppure io non vorrei che ci soffermassimo sulla politica, per quanto il discorso sul controllo delle nascite, sulla diffusione dei preservativi e sulla libertà di scegliere come usare il proprio corpo siano temi che riguardano in qualche modo la cosa pubblica. Io vorrei che riflettessimo sul fatto che per una donna dichiarare di far sesso significhi ancora essere additata come "prostituta".

Evidentemente è meglio la cultura del sotterfugio, del segreto, del tabù, che pure se è tale, sopravvive e pulsa nei sotterranei di ogni casa. Perchè non credo che il signor Rush Limbaugh sia quel santo che vuole farci credere: lui avrà fatto sesso solo per figliare con un'unica donna in tutta la sua vita? Oppure semplicemente non vuole farci credere nulla: in quanto uomo pensa di potersi sedere sullo scranno e di giudicare tutte le donne che probabilmente non gliela concedono. Sarà un discorso banale e trito il mio, ma davanti a certe sterilità, davvero non riesco ad avere più fantasia di questa. E voi?

Via | MediaIte

  • shares
  • Mail