Michela Roth, l'insegnante d'asilo scandalizza per foto da modella

michela roth

Sta facendo notizia (anche in giro nel mondo) la notizia dell'insegnante Michela Roth che lavora e vive a Castello di Serravalle, in provincia di Bologna.

La donna è sotto accusa per alcune foto nelle quali posa come modella e ha partecipato ad alcuni concorsi di bellezza. La rivelazione non è stata digerita da alcune famiglie che hanno così deciso di far cambiare asilo ai propri figli, scandalizzati dalla scoperta. Michela è stata intervistata e ha raccontata di essere sorpresa da tutto questo clamore ma di aver ricevuto anche appoggio:

"Mi hanno sostenuta in molti, non ho fatto nulla di male. Casi di violenza su bambini e io attaccata perché lavoro di tanto in tanto come modella!"

Intervistata da Bologna Today, la donna ha raccontata come è nato il tutto:

"Mi sono iscritta al concorso Miss Mamma, compatibile fra l'altro sia al mio stato familiare che alla mia professione e l'ho fatto in modo trasparente, postando la partecipazione anche su Facebook. Nessuno se n'è accorto fino ad agosto. Due bambini sono stati ritirati immediatamente dall'asilo e un altro circa due mesi dopo. Sono una donna come tante, un'educatrice come tante, una mamma come tante. Qualcuno pensa che dovrei essere una suorina, ma nel tempo libero posso fare ciò che preferisco se resto nella legalità e rispetto me stessa. Ci sono maestre che picchiano i bambini, casi di maltrattamento da far rabbrividire…e la mia professionalità viene messa a repentaglio da un concorso di bellezza?"

E i bambini che sono stati ritirati?

"Non li abbiamo neppure potuti salutare. Non sono più venuti e basta. L'unica cosa che mi interessa ora è continuare a lavorare in piena serenità. E in un momento così critico per il tema del lavoro, le mamme che lavorano dovrebbero essere salvaguardate. Noi diamo un servizio alle mamme. Ricordiamoci che alcune donne vengono lasciate a casa quando comunicano la gravidanza"

L'insegnante specifica di aver avuto il sostegno delle sue colleghe e anche di diverse famiglie che l'hanno sostenuta in questo momento di critiche gratuite. E c'è il tempo di sdrammatizzare con una battuta dallo sfondo un po' amaro:

"A breve porteremo i bambini in piscina. Comunico che indosserò un costume intero olimpionico, niente bikini"

Una storia che davvero lascia basiti. Possibile che ancora nel 2012 una donna che mostra professionalità e non è al centro di polemiche sul suo lavoro possa sentirsi discriminata dai giudizi e dalle opinioni di persone sconosciute solo perchè avvenente e ha fatto da modella nel tempo libero?

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail