Il sapone di Aleppo per la bellezza della pelle e del viso

Il sapone di Aleppo nasce da un'antichissima ricetta mediorientale e unisce, alle qualità igieniche di un ottimo detergente, quelle curative per la pelle. Vediamone le caratteristiche

Avete mai sentito parlare del sapone di Aleppo? Purtroppo, probabilmente, il nome di questa città antichissima della Siria vi evocherà scenari ben più drammatici e cruenti che non profumate stanze da bagno, insanguinata com'è da una guerra civile crudele e insensata.

Tuttavia, come sempre quando si parla di Medioriente, basta ripercorrere la storia per ricordarci di quanto dobbiamo a questi luoghi in cui nacquero le prime civiltà, e in cui grandi popoli prosperarono. In particolare la Siria era una terra ricca e raffinata, basti ricordare l'alone "mitico" che circondava la sua capitale, Damasco. Tornando al nostro argomento del giorno, pare che le prime tracce del sapone di Aleppo si debbano far risalire a tempi "biblici", circa 2800 anni fa.

Da allora la formula originale di questo meraviglioso prodotto igienico e cosmetico si è mantenuta praticamente inalterata, e il sapone nato in Siria cominciò a diffondersi in tutto il mondo mediterraneo e arabo. Di cosa è fatto il sapone di Aleppo? Di sostanze naturali prive di additivi chimici di sorta e di profumi, infatti gli ingredienti principali sono l'olio d'oliva e l'olio di alloro. Il procedimento per ottenerlo è molto lungo e viene ancora seguito alla lettera secondo la ricetta tradizionale: in una prima fase di sottopone l'olio a cottura molto lenta.

Successivamente al prodotto ricavato si aggiungono l'olio di alloro (in percentuale variabile dal 4 al 60%) e la soda estratta dal sale arino. Il sapone liquido viene quindi colato negli stampi e lasciato rassodare. Una volta pronto si taglia in panetti che vengono fatti essiccare per un anno intero prima di essere commercializzati. Vediamo le proprietà del sapone e poi analizzeremo nel dettaglio come possiamo impiegarlo al meglio per migliorare la salute e l'estetica della nostra pelle.


  • Proprietà antibatteriche
  • Proprietà lenitive
  • Proprietà antinfiammatorie

  • Proprietà emollienti

Come usare questo sapone? Naturalmente per la detersione del corpo e del viso senza alcuna restrizione. Lascia le pelle perfettamente morbida e pulita, non la secca come i comuni saponi ma, al contrario, lenisce gli arrossamenti, e disinfetta brufoli infiammati ed eczemi da psoriasi e dermatite. Inoltre, possiamo usarlo anche come sapone per la depilazione con il rasoio, come ottimo struccante naturale e persino come maschera di bellezza. Basterà creare una morbida schiuma da applicare e lasciar a agire sul viso per qualche minuto prima di risciacquare. Usando questo sapone delicato e curativo, ci sarà meno necessità di spalmarci creme idratanti e altre pomate perché, semplicemente, non ne avremo bisogno. Il sapone di Aleppo lo troviamo in farmacia e in erboristeria, non ci resta che provarlo!

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail