Le 5 regole d'oro del dating

Pronte per partecipare a un appuntamento, siete consapevoli che avete bisogno di qualche coordinata per non sbagliare tattica.

Couple in love drinking coffee and have fun in coffee shop. Love concepts. Vintage effect style picture

Si utilizzano termini inglesi ormai per tutto. Che cos’è il dating? È "l'arte" di incontrarsi, in altre parole il classico primo appuntamento, che poi può ripetersi una seconda, terza o quarta volta. Basta che ci sia l'intenzione di scoprire qualcosa e qualcuno di nuovo, magari partendo proprio da una base virtuale, oppure da un'amicizia comune, come si faceva una volta.

Prendere parte a un appuntamento, di coppia (lo specifichiamo per chi avesse dei dubbi), richiede la conoscenza di alcune regole, per la maggior parte dettate dal buon senso e anche dall'istinto, ma pur sempre utili da ricordare e ribadire, soprattutto perchè forse nell'era moderna alcune fanciulle hanno perso il piacere di essere corteggiate. La storia della parità dei sessi è una fregatura maschilista: ci si ritrova a fare il doppia della fatica (perché le donne emancipate a livello economico continuano anche a essere il motore della casa e non dividono al 50% gli impegni domestici con il partner) e non possiamo più neanche godere di un po’ di sano romanticismo. Ecco quindi alcune regole d'oro da ricordare quando si partecipa a un "primo appuntamento":


  • Siate sciolte ma non troppo: è giusto rimanere un po' sfuggenti, ma con astuzia e malizia; essere carine aiuterà lui ad apprezzare la vostra compagnia;


  • Non bere troppo: regola d'oro sia per lei che per lui. Potrebbe rivelarsi pericoloso e nemmeno decoroso;
  • Un argomento di conversazione da evitare è quello sugli ex: non parlate del vostro e non chiedetegli della sua, almeno non le prime volte. E' controproducente...
  • E quando farsi sentire? Non abbiate fretta. I messaggi post-appuntamento, appena due minuti dopo aver lasciato il ristorante, non sono mai una mossa saggia: appaiono più come il grido di una donna disperata. Aspettate che sia lui a fare questo passo per primo... o almeno lasciate trascorrere 24/48 ore.
  • Non facciamoci illusioni: soltanto dopo tre appuntamenti (così sembra recitare una regola fondamentale) potremo capire se colui che abbiamo di fronte può piacerci realmente oppure no. Prima del terzo appuntamento dunque accordiamogli il beneficio del dubbio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: