Push Girls: il reality show americano sulle donne disabili

5 donne in sedia a rotelle, attraenti, toste e protagoniste di un reality show? Ebbene si, da questo lunedì alle 22:00 (ora americana) sul Sundance Channel andrà in onda uno spettacolo tutto nuovo che già fa vociferare i benpensanti e fa, dall'altra parte, spezzare lance nei confronti di un programma che finalmente mette in gioco gli "invisibili".

Nel primo episodio verranno presentate le protagoniste, inizialmente quattro, cui verrà aggiunta la quinta nel corso dello show. Angela, Auti, Tiphany, Mia e Chelsie sono donne indipendenti, che non hanno subìto la propria disabilità, ma l'hanno fatta diventare un motivo di forza. Guidano, sono atletiche e non hanno problemi a rispondere a domande imbarazzanti, tipo se si può ancora avere una vita sessuale stando sulla sedia a rotelle. Dice la signora Auti Angel, ballerina prima e dopo l'incidente:

Ho 42 anni e sono paralizzata, la maggior parte delle persone pensa che sia impensabile per me poter avere un figlio. Ma io fisicamente sto bene, quindi è possibile. Sono io a non sapere se sono pronta a farlo, perché vorrebbe dire rinunciare alla mia carriera e alla mia indipendenza.

Ma il programma sonderà altri aspetti delle loro vite, oltre a quello sentimentale. Si parlerà di finanze, esperienze lavorative, del loro percorso per raggiungere il grado di sicurezza che mostrano nella disabilità e delle loro speranze nella medicina e nelle nuove tecnologie. Queste donne faranno luce su un problema che viene trattato a fatica dai media, ma il dubbio dell'emittente è che non riescano a rappresentare la totalità delle persone in sedia a rotelle, spesso non giovani come loro, per nulla indipendenti e complessivamente in cattiva salute fisica, attirandosi più critiche che elogi.

La sfida è aperta. Riuscirà Push Girls a non cadere nel superficiale e ad interessare lo spettatore educandolo? Le storie raccontate sono di coraggio e voglia di vivere, ma resta da capire come reagirà il pubblico americano ad un reality così diverso da quelli cui è abituato. Nell'attesa di saperlo possiamo guardare la presentazione dello show, nel video qui sopra.

Via | Nytimes Tv

  • shares
  • Mail