Pink Talent: le sculture di Cal Lane


Scenario: una figura in tuta blu con un saldatore in mano, una maschera sul volto e grossi guanti spessi, scintille violette e tanto ferro.
Di certo non vi verrebbe in mente alcunché di artistico. Al massimo, forse, ci ricorderemmo di Alex di Flashdance che di giorno saldava e di notte ballava.

E invece il legame con l’arte c’è eccome, perché il talento pink di oggi ha fatto della saldatrice quello che il pennello è per la pittrice e di informi pezzi di ferro le sue tele.

Le opere che crea sono sculture e installazioni fuori dal comune, soprattutto per l’associazione inedita e d’effetto del materiale e della tecnica con l’arte delicata del merletto.
Avevate mai visto prima badili traforati come trine? Come se l’heavy metal si travestisse da ballerina classica.

Lei si chiama Cal Lane, lavora a New York e il suo progetto di ricerca artistica è esaminare come gli oggetti si inseriscano nello spazio perdendo la loro funzione originaria per acquistare un senso “altro”. Per il resto, le immagini parlano da sole.

  • shares
  • Mail