Chi ha paura delle Guerrilla girls?

Chi sono le Guerrilla girls? Io da sempliciotta ragazza di provincia non ne conoscevo l'esistenza fino a poco tempo fa. Dando un'occhiata al loro sito mi sono invaghita di questo collettivo di artiste femministe, che cerca di "combattere la discriminazione a suon di fatti, umorismo e pellicce sintetiche".

Era il 1985 quando le future guerilla girls si trovavano in visita al MoMA di New York, scandalizzate dall’assenza di artiste donne, decisero di denunciare la discriminazione sessista, presente a loro avviso nel mondo dell’arte, negando la propria identità - femminilità compresa - mascherandosi da gorilla in tutti gli eventi pubblici a cui avrebbero preso parte.

Si battono per le pari opportunità e l’affermazione delle donne nei ruoli chiave della società. Le loro armi sono la comunicazione sotto diverse forme: campagne informative, happening, libri, conferenze, mostre d'arte. Dal 6 fino al 21 ottobre saranno protagoniste di una mostra antologica che ripercorrerà le tappe più importanti del loro lavoro, realizzato dal 1985 al 2007. La mostra si svolgerà a Monsummano Terme (Pt), nell’ambito della manifestazione Networking 2007 Integration and Conflict.

Go girrrrrls!

Foto | Copertina del libro: "Bitches, Bimbos and Ballbreakers: The Guerrilla Girls' Illustrated Guide To Female Stereotypes" (trad. "Str***e, svampite e rompipalle: guida delle Guerrilla Girls agli stereotipi femminili")

  • shares
  • Mail