L'uomo dei sogni vintage: Steve McQueen

L'uomo dei sogni vintage: Steve McQueen Ci sono bellezze che non passano mai di moda e che poi dopo la loro scomparsa diventano indimenticabili miti e icone di stile come Audrey Hepburn per esempio, se parliamo di donne, ma in fatto di uomini? A mio parere vince su tutti Steve McQueen ed è proprio a lui che dedico oggi lo spazio rubrica Uomo dei sogni vintage.

Non a caso Vasco Rossi cantava "voglio una vita spericolata, voglio una vita come Steve McQueen...", con "quell'aria un pò così", l'espressione canzonatoria, i giubbottini di pelle, le t-shirt attillate, il dolce vita e il capello spettinato, l'attore ha il fascino del ragazzaccio che non passa mai di moda.

Steve McQueen nasce nell'Indiana nel 1930 e ahimè muore a soli 50 anni nel nuovo Mexico. Spericolato, antieroe per eccellenza, Steve McQueen amava recitare senza controfigura. Amante delle auto e delle corse automobilistiche, McQueen pensò anche di abbandonare il cinema per il mondo a quattro ruote.

L'attore alla sua morte possedeva circa 100 modelli di moto e diversi modelli di auto d'epoca come Porsche 908, Porsche 917 e Porsche 356, Ferrari 512 e Ferrari 250 Lusso Berlinetta (battuta all'asta da Christie's California nell'agosto 2007, per 1,7 milioni di euro). Ma a differenza di quanto si possa pensare McQueen non entrò mai in possesso della famosa Mustang GT che utilizzò nel film Bullit.

st

L\'uomo dei sogni vintage: Steve McQueen
st
st1
st2
st3
st4
st5

  • shares
  • Mail