Anne Hathaway boccia il vestito da Catwoman

Il 29 agosto, nelle sale italiane, vedremo la bella Anne Hathaway vestire i panni della sexy-cattiva Catwoman nell'ultimo capitolo della trilogia dedicata a Batman, siglata Christopher Nolan. Ma Anne, entusiasta del ruolo da gatta, non lo è stata altrettanto per il suo costume, che ha definito un "terrorista psicologico". In effetti, la maledizione dell'attillatissimo abitino aveva già colpito Michelle Pfiffer in Batman Returns, che lo aveva giudicato malsano per la pelle oltre che scomodo.

Anne, che sognava sin dagli esordi cinematografici di interpretare la cattiva gattina, ha raccontato di come vestire gli attillati panni di scena sia stato un vero e proprio incubo. L'attrice, che ha lavorato in contemporanea per The Dark Knight Rises e per Les Miserables, in cui interpreta il ruolo di Fantine, per il quale ha dovuto rasarsi i capelli a zero e fare una dieta rigidissima, ha dimostrato tutto il suo disappunto per le interminabili sessioni di palestra cui si è dovuta sottoporre per poter indossare il costume di Catwoman.

Non solo, pare che il risultato finale non abbia nemmeno convinto appieno la ragazza, nonostante lei stessa abbia ammesso che il pensiero di apparire al meglio nel costumino nero sia stata una costante durante tutto l'anno. Una vera e propria malattia insomma. Dunque, abito da gatta bocciato su tutta la linea. A noi comuni spettatori non resta che attendere la fine di agosto per poter giudicare l'effetto finale. Ma siamo quasi pronti a scommettere che, scomoda o no, Annina sarà convincente come sempre, voi che dite?

Via | TheMarySue
Foto | Facebook

  • shares
  • Mail