Naomi Nowak: i suoi quadri, la fisarmonica e Serge Gainsbourg

Torno a presentarvi una giovane pittrice, fumettista ed illustratrice che si chiama Naomi Nowak. Di lei si sa pochissimo, il suo blog ha una bio ridotta pari a una carta di identità: data e luogo di nascita, il 16 maggio 1984 a Stoccolma.

Sulla pagina di Myspace si lascia andare a qualche indiscrezione in più, aggiunge e le origini ungheresi/polacche che, nonostante sia nata e cresciuta a Stoccolma, trapelano quando si lascia andare a suonare con la fisarmonica tristi melodie dell'Europa orientale. Adora la musica di Serge Gainsbourg e le poesia di Baudelaire.

Si, perchè Naomi ha uno spirito nostalgico romantico, si desume dai suoi quadri, dai colori che non sono mai troppo accesi e vengono annegati in una sorta di nebulosa stellare, da cui emergono figure di donne trasognate e pensierose, quasi sempre seminude, scevre di orpelli e coperture.


Alcuni particolari sono spesso segnati da un colore più scuro, il naso, i capezzoli, le ginocchia come dei lividi riportati da scontri con l'esterno. Forse la società, l'amore, il destino? Spesso le figure non hanno contorni definiti, ma sgocciolano pennellate di colore in sfondi liquidi da cui sembrano emergere come creature fiabesche.

La prevalenza di tonalità rosate violacee degli sfondi mi ha ammaliato, restituendomi un senso di tranquilla angoscia. Alcuni quadri, che sembrano ispirati ad illustrazioni medievali o al mondo dei tarocchi, mostrano l'arcano nascosto da un'apparente realtà: la gelosia ed invidia di un'amicizia, il conformismo della società ecc...

Le tecniche usate sono l'acquerello, i colori ad olio, gli acrilici e tecniche miste che fondono la china e l'acquerello, ad esempio, e i supporti tela e cartoncino. Oltre ai dipinti Naomi ha da poco scritto e disegnato dei fumetti (graphic novel) sia a colori che in bianco e nero, dove al centro delle storie sono sempre protagoniste le donne.

Uno tra questi, Bombyx Mori, racconta nella brevità 3 di pagine del sentimento di isolamento e inadeguatezza che una donna possa provare nei confronti del mondo, da rinchiudersi come un baco da seta in un bozzolo creato da lei stessa. Naomi parla di "un certo stato d'animo, spesso comune a molte".

Per conoscere di più di questa talentuosa ed anticonformista illustratrice potete visitare il suo sito , il blog o la pagina Myspace

Naomi Nowak
Naomi Nowak
Naomi Nowak
Naomi Nowak
Naomi Nowak
Naomi Nowak
Naomi Nowak
Naomi Nowak
Naomi Nowak
Naomi Nowak
Naomi Nowak

  • shares
  • Mail