Le paperdolls di Mijin Schatje

Si fanno strani incontri su MySpace. Nel senso che non te li aspetti, ma quasi sempre sono piacevoli scoperte. Soprattutto quando si trovano piccole perle come i lavori di Mijin Schatje.
Le sue paperdolls hanno un’aria fanciullesca che della fiaba conserva colori e freschezza ma possiedono anche una vena surrealista e una forte aspirazione pop.

Non per nulla il suo lavoro da illustratrice è balzato presto agli onori delle cronache fashion, perché sua è la grafica che accompagna la collezione 2008 di Fornarina. Ragazze contemporanee che indossano le perle ma non rinunciano ai colori baby sono perfettamente rappresentate dalle dolls di Mijin Schatje, che vivono in un mondo rarefatto e come sospeso nel tempo.

Si chiama Marie, ha 24 anni ed è francese ma ha un’anima multipla e non solo per la fantasia multiforme che la distingue ma perché ha radici spagnole e olandesi. In questi giorni espone ad Amsterdam e a breve (il 27 Novembre) sarà presente all’Espace Beaurepaire di Parigi. Noi italiane, invece, possiamo ammirarne l’ispirazione seguendo gli eventi pubblicitari Fornarina.

Il suo talento ha fatto il giro del mondo e basta dare un’occhiata al suo space per scoprirla sia come artista che come persona. Io l’ho conosciuta un po’ e posso dire che sì, è stato un incontro fortunato.

Foto | per gentile concessione di Mijin Schatje.



Le paperdolls di Mijin Schatje
Le paperdolls di Mijin Schatje
Le paperdolls di Mijin Schatje
Le paperdolls di Mijin Schatje
Le paperdolls di Mijin Schatje

  • shares
  • Mail