Corso prematrimoniale: quali gli argomenti e quale la durata


Avete deciso di sposarvi in chiesa? Bene, siate consapevoli che avete scelto il sacramento del matrimonio e quindi il corso prematrimoniale (o percorso per fidanzati) è una tappa obbligatoria da fare. Detto in poche parole si tratta di un periodo in cui i futuri sposi (tecnicamente i nubendi) si preparano ad affrontare la vita di coppia e a comprendere il vero e profondo significato del matrimonio religioso.

Non c’è nessun problema per la parrocchia dove seguire il corso, perché potete scegliere quella di provenienza oppure una terza a cui magari siete legati per motivi personali o di vita in generale.
Tutto è impostato come un vero e proprio itinerario di evangelizzazione e catechesi, di riscoperta della fede in Gesù Cristo, nella Chiesa e di approfondimento delle proprietà fondamentali del matrimonio cristiano.

Affinché possa svolgersi con serenità, serietà e calma, le parrocchie consigliano di presentarsi circa un anno prima, proprio per concordare con il sacerdote un cammino di fede per la coppia adeguato alle esigenze e alle possibilità dei promessi sposi.

Non esiste una regola precisa, ma il corso solitamente si svolge presso gli uffici parrocchiali ed è articolato in una decina d’incontri spalmati su tutto il periodo (solitamente la sera), alla fine dei quali verrà rilasciato un attestato di frequenza da presentare al parroco che celebrerà le nozze. La non partecipazione, se pure non preclude alla celebrazione del matrimonio cattolico, viene considerata moralmente obbligatoria dalla Chiesa.

Gli argomenti trattati nel corso prematrimoniale sono molti e indicativamente le aree tematiche sono: il matrimonio come sacramento; il rito nuziale; gli aspetti giuridici del matrimonio; il significato dell'essere cristiani; il rapporto di coppia; l'educazione dei figli; visione di alcuni film inerenti il senso del matrimonio.

Spesso, ma dipende sempre dall’organizzazione e dall’intraprendenza del parroco, agli incontri partecipano anche psicologi, pediatri e sessuologi; pertanto gli argomenti che si affrontano non sono puramente religiosi, ma trattano anche di procreazione, contraccezione e difficoltà a cui una coppia può andare incontro nel corso della vita insieme.

  • shares
  • Mail