Si fa sterilizzare per salvare il pianeta, in un pianeta dove i bambini si possono anche adottare

Toni Vernelli si fa sterilizzare per salvare il pianetaQuesta signora nella foto si chiama Toni Vernelli, ha 35 anni e non diventerà mai una mamma. E questo non perché la natura non le abbia concesso l'opportunità di rimanere incinta del suo amato fidanzato ma perché lo ha scelto, deciso e voluto. Con grande sorridente determinazione all'età di 27 anni si è fatta sterilizzare, castrando sul nascere la possibilità di dare una continuità affettiva alla sua esistenza. Vi rimando al post della nostra Silvia-K sull'aborto.

Contrariamente a tutte quelle accanite non-acora-mamme che si fanno impiantare nell'utero stratagemmi di ogni tipo per dare in questo modo un senso compiuto alla propria vita, snobbando l'adozione di un figlio che non è e non sarà mai sangue del loro sangue, Toni sceglie l'alternativa opposta.

L'aspetto più interessante e più sensazionalistico di questa scelta che fa notizia è la motivazione: Toni si è fatta sterilizzare per salvare il pianeta, con il pieno appoggio del partner. Entrambi infatti sono d'accordo nell'affermare che "Avere un figlio è un atto di profondo egoismo, volto a mantenere la linea della propria eredità genetica a spese del pianeta".

Un bambino che nasce è una bocca in più da sfamare, da dissetare, un + 1 alla conta del sovrappopolamento, comporta una promessa di energia da sfruttare per il solo fatto che occupa uno spazio nel mondo e via dicendo.

Quindi non un miracolo, come molti genitori sostengono, ma una fatica terrestre. Ora, affronto alla natura o bestemmia laica che sia, il gesto di Toni è il frutto di una convinzione che molti condivideranno per ragioni personali e che molti troveranno aberrante. L'adozione è un parto ragionevole.

  • shares
  • Mail