Il mio allenatore è un bastardo: fenomenologia del masochismo da palestra

Fateci caso. Quando ci si iscrive in una palestra non c’è mai un istruttore che ti dica che stai bene così come stai, al limite puoi un attimo migliorarti.

Noi povere donne che lavoriamo e che abbiamo mille cose da tenere in piedi, nonostante tutto troviamo anche il tempo di andare a farci massacrare in una palestra piena di specchi (una cosa veramente crudele, tutte quelle superfici riflettenti che non ci risparmiano un’occhiaia, un cuscinetto, un capello fuori posto, mentre i maschi si rimirano gonfi e tronfi dopo gli esercizi alla panca), con un cerbero che non ce ne fa passare liscia una.

L'altro giorno in palestra, il mio trainer mi spiegava come, se solo gli avessi dato un paio di mesi, mi avrebbe rimesso a posto lui…ma faccio così schifo gli ho detto io? Ovviamente no, la scontata risposta, ma se vuoi diventare come quella lì (ed indica una scultorea modella ritratta in un poster appeso alla parete di fronte), devi seguire i miei allenamenti.

Ma lo pagano a percentuale, un tanto a str###ate? Nessuno sano di mente può pensare che io mi trasformi in quella dea! Tuttavia il mio ego ferito mi suggerisce una risposta al volo: "Grazie al cavolo, quelle non fanno altro che curare la propria immagine dalla mattina alla sera, è il loro mestiere!" Ma non voglio dargliela vinta. Intuisco la sua strategia psicologica: sa bene che spesso (ed è vero) le donne si iscrivono in palestra e dopo poco mollano. Così lui parte all'attacco, mettendo alla prova la mia resistenza, ma non avrà il mio scalpo, penso io.

Dopo una settimana di allenamenti penso che forse tra non molto sia io che Rocky Balboa seppelliremo l'ascia di guerra. In fondo, sappiamo bene entrambi che i miracoli non avvengono, che lui recita la sua parte e che io faccio del mio meglio. C'è spazio per la negoziazione: io romperò meno e lui ogni tanto mi dirà che in fondo non avrei bisogno di allenarmi...nessuno ci crede ma diciamolo: paghiamo volentieri la retta della palestra anche per questo!

E voi? Come vivete (se lo vivete) il rapporto con la palestra? Vi propongo un sondaggio semiserio.

  • shares
  • Mail