Volkswagen e Nikkie de Jager lanciano lo spot contro il make up al volante

Truccarsi alla guida è meno innocuo di quanto si possa pensare. Il Telegraph, qualche anno fa, era uscito con un articolo decisamente agghiacciante che stimava attorno al mezzo milione il numero di incidenti stradali inglesi causati da "problemi di trucco" al volante. Ben 15 milioni di donne avevano, infatti, confessato di non disdegnare la classica passata di mascara dinanzi allo specchietto retrovisore della propria auto, ovviamente in movimento. Ed è su queste statistiche che sono state gettate le basi dello spot di Volskwagen contro il makeup alla guida, con l'aiuto della blogger neerlandese Nikkie de Jager.

Il video inizia come un banale tutorial: Nikkie, ragazza carina ed esperta di trucco è pronta a condividere i suoi consigli di stile con gli spettatori. Si vedono inquadrature con primissimi piani sui particolari del maquillage, ombretti in bella mostra e brillantini a gogo. Poi al secondo 00:53 arriva l'imprevedibile. Pochi istanti in slow-motion mostrano la ragazza che viene improvvisamente sbalzata in avanti come sotto l'effetto di un forte tamponamento, si sente il rumore dell'impatto e, credetemi sulla parola, fa venire i brividi.

Lo spot si chiude con i dati del Telegraph e con un laconico "Please don't make up and drive". L'invito si rivolge soprattutto alle giovanissime, le quali sono risultate essere le più propense all'utilizzo dei cosmetici mentre sono alla guida. Ovviamente, non sono dispensate dall'attenersi a comportamenti più consoni anche le più mature, anzi, forse proprio un po' di buon esempio da parte delle veterane non potrebbe che fare bene alle teenager. Infondo si sa, tanto le figlie snobbano le madri e tanto poi ne ricalcano gli atteggiamenti. Cerchiamo di esserne consapevoli.

Via | Digitaljournal

  • shares
  • Mail