Vita di coppia, le regole aiutano a evitare incomprensioni e conflitti

La vita di coppia può essere abbastanza complessa, se i partner non trovano un modo per gestire il proprio rapporto con intelligenza e comprensione.




In amore niente regole. Recita così un titolo di un film e ha perfettamente ragione. Non c’è nulla di più libero e unico. Non si possono quindi fare dei progetti e pensare di istaurare un rapporto dentro a determinati parametri e stereotipi. È vero anche che nella quotidianità, la vita di coppia ha bisogno di alcune regolette. Nulla di vincolante e soprattutto non immaginate di appendere un decalogo sul frigorifero.

Quali sono queste regole? Per esempio, non c’è nulla di male se i partner si dividono i compiti: c’è chi fa la spesa, chi cucina, chi ritira i piatti, chi butta la pattumiera. È molto carino anche pensare che gli impegni dei figli siano suddivisi tra i coniugi in modo paritario. Perché tutto questo? Semplicemente perché la coppia è fatta di due persone ed è davvero importante che ci sia collaborazione reciproca. Che lui o lei non si senta sopraffatto dalle cose da fare, quando l’altro, terminato il lavoro, non sta semplicemente sul divano a rilassarsi.

Un altro dettaglio importante è l’autonomia. Che cosa vuol dire? Amate praticare uno sport? Dovete essere liberi di continuare a seguirlo, ciò non vuol dire riempire il cesto della roba sporca o aspettarsi che l’altro sacrifichi i weekend o tutte le serate per voi. Sono tutti piccoli dettagli, che non bisogna discutere il primo giorno di convivenza. Ogni coppia trova con il tempo il suo equilibrio. È importante parlarne e non fare finta che tutto stia andando bene.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail