Farmaci e macchie solari della pelle, quando non esporsi al sole

I farmaci possono creare delle inestetiche macchie solari sulla nostra pelle, se ci esponiamo al sole mentre seguiamo una cura con tali medicinali. Ecco quali sono quelli che ci mettono più a rischio.

Farmaci e macchie solari

Esporsi al sole quando si assumono determinati farmaci può essere potenzialmente pericoloso per la salute e per la bellezza della nostra pelle. Lo sapevate che anche determinati medicinali, se assunti nel periodo in cui ci si espone al sole, possono provocare le famosissime macchie solari? Fate, dunque, molta attenzione ed evitate di esporvi ai raggi solari se state seguendo una cura particolari.

Le macchie solari possono comparire sia per l'assunzione di particolari farmaci, sia a causa di alcuni alimenti o di alcuni cosmetici o perché si usano sostanze che rendono la pelle più delicata e sensibile. Le macchie solari sono molto difficili da far andare via e le zone colpite rimarranno in futuro molto più delicate e a rischio.

Sono moltissimi i farmaci che hanno un effetto fotosensibilizzante o fotoattivo: assumendoli o applicando quelli ad uso locale sulla pelle, esponendosi al sole si possono verificare problemi alla pelle. Se state seguendo una terapia, ovviamente non dovrete interromperla per esporvi al sole: dovrete evitare per quel periodo i bagni di sole.

A rischio sono gli antibiotici, gli antinfiammatori non steroidei, gli antistaminici e gli psicofarmaci. Anche moltissimi prodotti ad uso locale potrebbero mettervi a rischo. Chiedete sempre al vostro medico curante oppure al farmacista dove siete soliti acquistare i vostri medicinali: sapranno consigliarvi al meglio per prevenire le macchie solari ed eventualmente per trattarle al meglio se sono già comparse.

Foto | da Flickr di jeffsand

Via | Humanitasalute

  • shares
  • Mail