Le donne in politica devono vestirsi in modo adatto. Carfagna docet...

Devo ammettere che quando leggo certe dichiarazioni mi diverto, e in una certa qual misura mi intenerisco. Sto parlando della parlamentare, ex-sgambettatrice della tv, Mara Carfagna, talmente compresa ormai nel suo ruolo politico, da assumere le vesti di censore della moralità e della decenza delle esponenti di partito.

In una recente dichiarazione, rilasciata al settimanale Chi, la mora forzista bacchetta la collega di partito, la rossa Michela Brambilla, rea secondo la Carfagna di vestire in modo non adeguato al ruolo che ricopre. Devo dire che le candide cosce della passionaria prediletta dal Cavaliere, in bella mostra nel salotto di Vespa, non mi hanno fatto pensare "Wow, che bella donna", ma piuttosto: "Ma perchè non si copre?".

Le considerazioni della Carfagna tuttavia non sono state di ordine estetico, bensì di opportunità e di senso del dovere.

Mi piacciono le minigonne e le indossavo quando facevo spettacolo. Ma c'è un abbigliamento adatto a ogni occasione

Giusto. Mica in politica servono preparazione, ferrea conoscenza del sistema giuridico, della storia, dell'economia e tutte quelle cavolate là. In politica, come in televisione, vince chi meglio vende la propria immagine. Questa lezione la signorina Carfagna la conosce molto bene ed infatti è su questo che rimprovera la compagna di schieramento.

Ho incontrato la Brambilla una sola volta a Napoli. È una donna coraggiosa e anche affabile - prosegue la Carfagna -. Ma in politica si viene giudicati per quello che si fa e si è fatto. Da cittadina dico che anche lei verrà giudicata dagli elettori. Sarà il tempo a dare una risposta.

E io non vedo l'ora di averla questa risposta. Altro che pacchetto del Welfare, legge Biagi, riforma delle pensioni, sicurezza e immigrazione. Conoscenze inutili. L'importante è sapersi presentare con l'immagine giusta, magari da novella Maria Goretti, che rinnega calendari e copertine per ergersi immacolata ai nostri occhi...rivoglio Cicciolina!

  • shares
  • Mail