I graffiti di Andrea Cecilia Bernal, sui muri ACB

graffiti writers donne

Scusandoci per il ritardo con cui esce il Pink Talent di questa settimana, vi presentiamo un'artista veramente tosta, che abbiamo scovato negli archivi di un sito internazionale, Graffgirlz, dove sono raccolte le opere di tantissime ragazze che lavorando con pennarelloni e bombolette, decorano superfici metropolitane, muri e tetti di periferie grigie e le trasformano in opere d'arte.

La graffiti writer che abbiamo scelto, come esempio di una lunga lista che vi consiglio di sfogliare, si chiama ACB, aka Andrea Cecilia Bernal, e dipinge le strade di Valparaiso, il principale porto del Cile. Fin da giovanissima ACB ha cominciato a scrivere il suo nome su qualunque superficie riuscisse a raggiungere e a poco a poco la sua vocazione si è trasformata in un'energica espressione di street culture. Attraverso i graffiti Andrea si è fatta corista della polifonia ribelle del movimento Hip Hop.

Il suo stile salta all'occhio per il potere evocativo di alcuni soggetti: intrecciati alle scritte multicolor spiccano sguardi di donne degni di una teca da museo, che invece si concedono a chiunque passi di fronte a quel muro sotto il sole o la peggiore pioggia. Noncurante del tempo il graffito è arte democratica e gratuita. Meraviglioso quello che trovate nel continuo del post, che raffigura un angolo di paradiso, forse un'immagine idealizzata di quella città che ne porta il nome, dove giocano panda e scimmiette in una luce così gialla che sembra illuminata da dentro il mattone.

graffiti writers donne

  • shares
  • Mail