Amicizia con benefits: quando l’amicizia tra uomo e donna diventa qualcos’altro


Titola così un articolo che leggo su AskMen: friends with benefits. Il sito lascia già intendere come il punto di vista sia quello di un uomo. La questione, invece, è vecchia quanto il mondo: esiste l’amicizia tra uomo e donna? Qualunque sia la risposta che vogliate dare dal punto di vista personale, e quali le ragioni, rimane il fatto che tra i sì e i no c’è spazio per una soluzione intermedia: amici sì, ma che fanno sesso.

All’indignazione di chi controbatte che non può esserci amicizia con una qualunque complicazione che sia sentimentale o esclusivamente sessuale, rispondono decisi gli uomini che di complicazioni tendenzialmente se ne fregano molto più di noi donne e a cui certo non dispiace il risvolto sessuale di un’amicizia femminile. E ci trovano anche altri aspetti positivi: niente cenette e fiori, pudichi baci della buonanotte ed estenuanti corteggiamenti. Solo divertimento. Dicono…

Giro a voi la domanda: un’amicizia che sfocia nel sesso ha speranze di durare come prima o addirittura ragion d’essere, o subentra l’imbarazzo o quella famosa complicanza sentimentale che non vi fa più divertire ma soffrire? E al contrario, ha senso chiamare ancora amicizia qualcosa che amicizia non è più, ma neanche amore?

  • shares
  • Mail