Auguri a Lady Riyoko Ikeda che creò Lady Oscar

Lady Oscar Riyoko IkedaSi legge nella biografia del sito fun club italiano dedicato a Riyoko Ikeda che l'artista, nata il 18 Dicembre del 1947 ad Osaka (Giappone), "al contrario di molte altre sue colleghe mangaka non ha mia fatto segreto della sua età, anzi l' ha reso il suo punto di forza". Perciò, siccome domani compie ben 60 anni, le dedichiamo un post e un augurio.

Il suo nome, conosciuto forse solo negli ambienti meglio esperti del genere (ne sapranno molto di più i nostri amici di Comicsblog), si lega a manga/anime - fumetti e cartoni animati in sostanza - che noi tutte, sono pronta a scommetterci, abbiamo amato in quei lunghi pomeriggi dopo la scuola, mentre facevamo merenda e pochi compiti. E' opera di Riyoko il leggendario intramontabile "Lady Oscar" che da cartone divenne fenomeno sociale.

I manga per ragazze, acquisirono già negli anni '70 una dignità d'arte proprio grazie al rivoluzionario successo di "Versailles no bara", questo il titolo originale del cartone storico che ancora oggi viene riproposto, studiato, collezionato e amato con lo stesso slancio generazione dopo generazione.

Riyoko Ikeda autrice di Lady OscarIn 35 anni, dal 1972 ad oggi, è stato stimato in base al numero di copie vendute che non esiste una donna giapponese che non abbia letto il manga della "Lady dal fiocco blu". Vincitrice del premio per la miglior sceneggiatura mai scritta per un manga con l'opera "La finestra di Orfeo", oggi la Ikeda si dedica quasi essenzialmente alla scrittura di libri (tra cui "Vita. Come affrontare la vita dopo i 40 anni", lettissimo in Giappone) e sceneggiature, delegando ad altre la parte del disegno.

Inoltre e non con meno successo questa donna incredibile continua a coltivare anche professionalmente la sua passione per la lirica, cantando con voce da soprano le gesta di Maria Antonietta e tutto ciò che fu. Tra i suoi progetti c'è quello di scriver un'opera in italiano ispirata a "Versailles no bara". Esempio perfetto di ragazza che ha realizzato i suoi sogni facendoci sognare.

  • shares
  • Mail