Raffaella Carrà, il mito della tv italiana torna alla musica

Raffaella Carrà ha fatto la storia della televisione italiana e all'età di 70 anni è sempre al passo coi tempi. Professionale, educata, sensibile, lontana dall'ipocrisia che regna sul piccolo schermo, icona ed esempio per le nuove generazioni che puntano a fare televisione.

raffaella-carra

Raffella Carrà è inarrestabile. Agli inizi della carriera rallegrava la tv in bianco e nero del sabato sera tra casque, balli e giri di capigliatura, mentre conduceva in maniera frizzante. Oggi è ancora in corsa tra tv e musica. La Raffa nazionale è sempre stata coinvolgente, con un sorriso contagioso, lo stesso che mette di buon umore e rasserena i ragazzi del talent show a cui ha partecipato in veste di giudice. A "The Voice", non ha vinto un suo pupillo ma è lei, la Raffa Nazionale, la più amata dagli italiani.

Quando la vediamo in tv seria e sicura, con una ottima esperienza sulle spalle, capace di dare consigli sobri e utili, ci fa rimpiangere la tv italiana di una volta, quando c'era solo un canale televisivo, ma i programmi erano tutti di qualità, fatti solo da professionisti. Raffaella si è affermata in ogni campo dello spettacolo, come sono riusciti in pochi. E' stata conduttrice televisiva, showgirl, attrice, cantante, ballerina e ha lanciato stili come il classico e intramontabile caschetto, corto o lungo che sia, con frangia o ciuffo laterale, in tutte le sfumature di biondo.

Ma come nasce il mito? Raffaella Carrà nata il 18 giugno 1943, con il nome di Raffaella Maria Roberta Pelloni, ha cominciato con il cinema, ma dopo essersi diplomata al Centro Sperimentale di Cinematografia, e aver vissuto qualche esperienza come attrice è stata assorbita dal piccolo schermo, perchè aveva una predisposizione innata per fare la conduttrice televisiva.

L'anno della svolta è il 1969, con lo show "Io Agata e tu", poi il successo di "Milleluci" nel 1974 accanto a Mina, e nello stesso anno accanto a Corrado in "Canzonissima", che ricordiamo in particolare per l'ombelico scoperto mostrato nella sigla d'apertura "Ma che musica maestro!". L'anno dopo lancerà il ballo "Tuca, Tuca", in coppia con Enzo Paolo Turchi. Atteggiamenti piuttosto ose per quegli anni, che hanno lasciato il segno.

La tv è il suo universo: lo dimostra anche nell'ultima prova del talent "The Voice", con cui è tornata alla ribalta dopo anni di lavoro in Spagna.

Ma non è finita. A settant'anni, dopo lo show appena concluso, riprende la sua corsa e ritorna al suo primo amore, la musica. Con il nuovo singolo dal titolo "Replay", appena uscito su etichetta Do It Yourself Italia, prova con il genere dance, e un nuovo album atteso per ottobre. Anche questa volta ci fa cantare e ballare, perchè come commenta lei stessa:

"...è bello fare nuove esperienze. Poi, come dico sempre, io sono una cantante da "vedere prima di ascoltare" perché, con i miei movimenti, quando riascolti il pezzo ti viene voglia di ballare...".

E la Raffa-mania dilaga...

Raffaella Carr� , il mito della tv
Raffaella Carr� , il mito della tv
Raffaella Carr� , il mito della tv
Raffaella Carr� , il mito della tv
Raffaella Carr� , il mito della tv
Raffaella Carr� , il mito della tv
Raffaella Carr� , il mito della tv
Raffaella Carr� , il mito della tv

Via | HuffingtonPost

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail