Paese che vai scandalo che trovi: in Belgio la più bella del reame parla tre lingue, in Italia se ne parla una si grida al miracolo

Bellissima, biondissima, altissima, perfettissima... anzi no, per l'opinione pubblica belga la neo-eletta Miss Belgio 2008, Alizee Poulicek, ha un piccolo difettuccio: non parla bene il fiammingo.

La ventenne di Liegi parla francese, inglese e ceco, vuole essere la Beauty Queen di tutto il Paese, ma durante la cerimonia ha confessato apertamente (in francese) di non capire bene il fiammingo, e per i giornalisti della regione delle Fiandre la questione non va affatto bene. La notizia la potete leggere sul Times.

A poco sono valse le rassicurazioni sull'impegno futuro di studiare anche il fiammingo, perché a quanto pare la giovane Miss ha fatto gridare allo scandalo e aperto nuove tensioni tra fiamminghi (60% della popolazione) e francofoni. Viene spontaneo riflettere sull'accaduto e fare il paragone con casa nostra.

Dunque.. in un sottofondo di leggera ironia non mi risulta che durante il gran serale di una delle edizioni del concorso di Miss Italia sia mai scoppiato uno scandalo nazionale perchè una delle pretendenti al trono non conoscesse perfettamente l'italiano.

Mi pare già un bel traguardo che si riesca a spiccicare due parole di senso compiuto, figuriamoci a dare sfoggio sull'essere poliglotta. Tutt'al più potremmo sentire frasi in dialetto napoletano, veneziano o siciliano per esempio, ma sperare che queste dolci fanciulle rispecchino standard così alti è probabilmente utopia. Forse potrebbe scoppiare la polemica se la futura Miss si fidanzerà con un calciatore o un cantante, se diventerà una letterina o una microfonina, ma non di certo per una questione culturale.

Alla luce di questo ragionamento, accendere uno scandalo solo per la scarsa conoscenza di una lingua è forse esagerato, ma ognuno conosce la propria situazione, e come si dice... i panni sporchi si lavano in casa.

  • shares
  • Mail