In Canada fondata l'Associazione per i diritti degli uomini e anti femministe

Hanno fatto discutere molto in patria e all'estero le azioni dell'associazione Men's Rights Edmonton


Si chiama Men's Rights Edmonton ed è un gruppo maschilista fondato in Canada per “difendersi” dai continui attacchi delle donne contro gli uomini, come se le donne fossero sempre vittime e gli uomini sempre carnefici. Sappiamo bene che non è così, ma sappiamo altrettanto bene che il femminicidio esiste e va a peggiorare di mese in mese e non solo nei paesi dove la cultura e la religione, debitamente travisate, impongono alle donne di sottomettersi, ma anche nei paesi liberi, come da noi in Italia. Femminicidio è un termine che non dovrebbe proprio esistere, sono i casi di omicidio che riguardano le donne, come se un ci fossero differenze su chi muore tra un uomo e una donna, eppure ci serve per far capire quanta violenza sia perpetuata ogni giorno in Italia e nel mondo.

I sostenitori del Men's Rights Edmonton potrebbero anche partire da una base giusta, il problema è che poi si lasciano andare alla violenza e a discorsi veramente allucinanti. Prendono gli slogan delle campagne di sensibilizzazione e le rigirano a loro favore. Hanno tappezzato Edmonton, la capitale della provincia dell'Alberta, con manifesti su cui c’è scritto: “Solo perché ti sei pentita non significa che non fosse consensuale” oppure “Le donne che bevono non sono responsabili delle proprie azioni. Soprattutto quando c'entra il sesso”. Insomma frasi maschiliste che non fanno bene alla loro causa, alle donne e al mondo che sta prendendo una direzione davvero preoccupante.

Le campagne contro la violenza sulle donne sono forti, è vero, ma devono essere così perché altrimenti il messaggio non passa. Non passa che solo perché è il marito o il compagno può picchiare e violentare, può dirci cosa fare e cosa no, chi guardare, se lavorare, a chi sorridere e soprattutto se lasciarlo. Il messaggio deve essere forte e chiaro, deve superare le barriere fortificate della pressione e della violenza psicologica, la paura e il senso di inadeguatezza, deve sfondare le mura di casa...

Foto | huffingtonpost.ca

  • shares
  • Mail