Hillary Clinton è troppo vecchia per essere Presidente...o è solo troppo donna?

In America gli oppositori di Hillary Clinton non sanno più cosa inventarsi per abbatterla. L'ultima trovata è l'arrembaggio alle sue rughe, sulla scia di una foto pubblicata pochi giorni fà dal sito del Drudge Report. Il volto stanco, sfatto, gli occhi spenti, parecchie rughe che segnano inesorabilmente il trascorrere del tempo. Il maligno giornalista David Nason si chiede se il mondo sia pronto ad assistere alla disfatta del viso della ex-First Lady (io dico che c'è di peggio).

Non è certo una gran bella gnocca, va detto, ma ricordiamoci che ha 60 anni, e se li porta nonostante tutto (corna comprese) con una innegabile classe. Ai suoi detrattori però non è parso vero e giù con gli affondi. "E' vecchia", la frase più sentita. Poco importa che la maggioranza dei candidati alle presidenziali Usa non sia certo di primo pelo,ma finora si è sempre trattato di uomini.

Io non amo la signora Clinton, ma ogni volta che leggo le critiche dei suoi detrattori, di rilievi politici ne trovo ben pochi. Inizialmente ci si accanì sui suoi trascorsi di donna tradita, dopodichè si è passati a insulti di vario genere, dalla isterica alla nevrotica, fino alla lesbica (che non dovrebbe essere mai inteso come insulto). Mai niente che attenga alla sua capacità di governare gli Stati Uniti.

In Italia ce la ridiamo andando a votare alle politiche candidati dall'età media di 50-60 anni; abbiamo un Presidente della Repubblica che ha ben passato l'ottantina, per non parlare delle schiere di arzilli vecchietti che amministrano giustizia ed enti vari: tutto fuorchè giovincelli...ma in gran parte uomini.

Vero è che negli Usa la campagna elettorale per le presidenziali è una solenne buffonata, giocata a colpi (bassi) di scandali, feste rock, predicatori, sontuose e dispendiose celebrazioni, e andando a cercare il pelo nell'uovo della vita privata dei candidati. Però fino ad ora nessuno si era sognato di sindacare sulla faccia da ebete dell'attuale Presidente G. Bush, sulla stempiatura di Rudolph Giuliani o sulla pancetta di Al Gore (che poi si è ritirato dalla corsa).

Ad una donna invece non se ne fa passare liscia una. A 60 anni nessuno è vecchio, e chiunque di noi se viene beccato in un momento di down non è certo da copertina. L'attuale coinquilino della Casa Bianca è di una bruttezza notevole - a mio parere - ma che io sappia, mai nessuno ne ha fatto un caso. Sempre la solita vecchia storia: quando non si sa come demolire una donna la si attacca sul suo aspetto fisico...non sarà mica paura?

  • shares
  • Mail