I rimedi della nonna per i problemi di pelle più ricorrenti

Problemi di pelle, li abbiamo tutti e più volte nel corso della vita. Individuare la causa che li scatena è d'obbligo. Poi per la risoluzione possiamo anche affidarci ai rimedi della nonna.

Che sia estate o che sia inverno poco importa, non c'è stagione che ci tenga al salvo dai problemi di pelle più ricorrenti. Certo, i soggetti sensibili sono più predisposti a bollicine, rossori e desquamazione, ma anche le più coriacee non sono esenti da qualche fastidio a livello cutaneo. Andare a indagare sulla causa è ovviamente il primo step, in modo da poter agire "dall'interno" se serve. E poi, se il disturbo è di entità lieve e il medico non ha nulla in contrario, rivolgiamoci pure ai rimedi della nonna: naturali, veloci, efficaci!

In estate, ad esempio, così come nei cambi di stagione, è molto facile che si presentino i classici brufoletti dati da troppo sole o dalla pelle che diventa più grassa (l'alimentazione nei mesi di marzo-aprile e settembre-ottobre è importantissima per non affaticare e depurare il fegato). Il rimedio è l'aceto di mele, tamponato con ovatta la sera prima di coricarsi. Puro per le pelli normali e diluito in acqua per quelle sensibili.

Se invece il problema è di minimizzare i pori dilatati, la soluzione la possiamo trovare nell'orto. Il succo di limone o quello di pomodoro, sono un vero toccasana per dare un aspetto più sano alla pelle. In particolare il pomodoro frullato e unito ad un altro alimento acido come lo yogurt, diventa un'ottima maschera da tenere su per una decina di minuti. Dopo la pelle va lavata con cura, idratata con una crema leggera e sarà perfetta.

Per le ustioni, le scottature da sole e gli eczemi il rimedio si chiama aloe vera. La sostanza gelatinosa contenuta nelle sue foglie è un vero e proprio toccasana per la pelle tesa, dolorante e arrossata a causa di queste problematiche. Basta tagliare una foglia e applicare il liquido che fuoriesce sulle parti da trattare. L'effetto anti infiammatorio e anti batterico leniranno subito l'epidermide in fiamme.

E se la pelle è secca? Gomiti, talloni e ginocchia sono i punti più critici, lo sappiamo, ma anche altre aree del corpo si seccano più facilmente in alcuni periodi dell'anno. Per risolvere il guaio ci pensa la buccia di banana, che stavolta dismette i panni della nemica scivolosa che ci fa cascare in terra e diventa un ottimo metodo anche per accelerare la guarigione delle cicatrici. Come? Sfregandone l'interno sulla pelle fino a che la buccia non diventa marroncina. Facciamolo almeno due volte al dì e i risultati non tarderanno ad arrivare.

Foto | da Flickr di Julien Haler

  • shares
  • Mail