La ricetta semplice del carpaccio di salmone

Il carpaccio di salmone è un secondo piatto perfetto per l'estate, è fresco e non necessita di alcuna cottura.


Il carpaccio di salmone è un piatto fresco e molto semplice, perfetto per l’estate dato che non necessita di alcuna cottura, è l'ideale per chi, come me, non ha la minima intenzione di accendere il forno fino a settembre inoltrato! Il carpaccio di salmone si può preparare con il pesce fresco oppure con quello affumicato, la prima opzione è sicuramente la migliore ma è assolutamente necessario che il pesce sia fresco, meglio se pescato in giornata.

Questo perché dato che non lo cuoceremo in modo tradizionale è essenziale mantenere la massima sicurezza, quindi se lo trovate accertatevi che sia stato abbattuto, cioè posto per almeno 24 ore in un abbattitore a - 20°C per eliminare i parassiti, in alternativa il pesce va cotto ad almeno 60°C come accade per le cotture tradizionali. Se non siete sicure che il pesce sia stato abbattuto potete farlo voi in casa, questa accortezza va fatta per tutto il pesce che viene consumato crudo o semi crudo.

Adesso passiamo al nostro salmone, se usate il salmone fresco lo dovete pulire eliminando la pelle e le lische, poi lo dovete tagliare a fettine sottili. Mettete il pesce in una pirofila e irroratelo con il succo di limone, sale, pepe e aneto, coprite la teglia con la pellicola trasparente e fate marinare in frigorifero per 10 – 12 ore.

Se usate il salmone naturale o affumicato potete abbreviare molto i tempi perché il salmone è già cotto. Prendete una ciotola e mettete il succo di limone, sale, pepe, ed erbe aromatiche a piacere, ad esempio il timo e il prezzemolo, potete anche aggiungere delle bacche di pepe rosa. Fate marinare 5 – 6 ore e poi servitelo insieme ad un’insalatina mista.

Foto | da Flickr di rincondelarroz

  • shares
  • Mail