Le donne di Gustav Klimt in carne ed ossa

La Giuditta di Gustav Klimt in carne ed ossa nell'opera di Moises González e Kattaca  Il fotografo Moises González e l’artista digitale Kattaca hanno deciso di riscrivere su pellicola alcune delle opere più famose del pittore austriaco Gustav Klimt, uno dei massimi esponenti dell’ Art Nouveau.

Nei suoi dipinti gli ori avvolgono volti e corpi di donne mitologiche, dee, eroine, conferendo alle immagini un senso di ricchezza che ricorda lo sfarzo dei mosaici bizantini (cui Klimt si ispirava).

Nella resa dei due artisti contemporanei questo aspetto non si perde così come non si perde neanche il tipico languore di quei volti lascivi, della Giuditta assassina o di Danae fecondata dalla divina pioggia dorata. Un’interessante fac simile, che non si limita a copiare ma è come se realizzasse il desiderio libidinoso di dare carne a una tela già di per sé carica di erotismo. Da non perdere la galleria che trovate nel seguito del post.

via | Blog da Bárbara

Moises González e Kattaca riproducono i qudri di Gustav Klimt come fotografie

Moises González e Kattaca riproducono i qudri di Gustav Klimt come fotografie
Moises González e Kattaca riproducono i qudri di Gustav Klimt come fotografie
Moises González e Kattaca riproducono i qudri di Gustav Klimt come fotografie
Moises González e Kattaca riproducono i qudri di Gustav Klimt come fotografie

  • shares
  • Mail