Come scegliere la bomboniera di nozze perfetta

Scegliere la bomboniera di nozze per il proprio matrimonio sembra difficile? Non crucciatevi più di tanto. E ovviamente traete spunto dai nostri consigli.

Scegliere la bomboniera di nozze perfetta è uno dei crucci maggiori degli sposi. Un po' perché è il cadeau che gli ospiti porteranno con se a casa e che fungerà da promemoria dell'intero matrimonio (e perciò deve essere molto azzeccata), un po' perché in qualche modo deve rappresentare bene la coppia oppure diventerà solo uno dei classici ninnoli da mensola di cui nessuno ricorda la paternità.

Per evitarlo è sempre bene che la bomboniera sia vista come la ciliegina sulla torta e non come un dolce a se (in pratica deve essere armonizzata al contesto e non sembrare un qualcosa di avulso dal resto). Ecco perché, anche se non si sceglie un matrimonio a tema, è bene che ogni aspetto dell'evento sia legato da particolari comuni: ad esempio i colori, un motivo dominante, etc.

Tanto per capirci, se agli sposi piace un ricevimento basato sulle tonalità pastello dei verdi e dei lilla, magari la bomboniera potrà essere scelta sullo stile provenzale. Ad esempio una scatola in legno chiaro decapato che contiene i confetti ed è chiusa da un rametto di lavanda.

Oppure potrebbe essere che i due sposini stiano organizzando un ricevimento sulla spiaggia, quindi i confetti potrebbero essere riposti in sacchetti di garza e tulle e chiusi con delle conchiglie lavorate o dipinte. In questo caso i colori dominanti del matrimonio potranno servire o per la pittura o per la scelta dei nastrini di chiusura.

Bisogna anche dire che negli ultimi anni i wedding planner hanno le idee abbastanza chiare sul mondo cadeau de mariage. La classica bomboniera fatta di argento, porcellana o cristallo swarovski non va più in quanto è vista come un oggetto impersonale e talvolta un po' demodè. Perciò, c'è anche una maggiore libertà nello scegliere semplicemente un bel contenitore da riempire con confetti dal ripieno variegato e talvolta anche da dolcetti e caramelle personalizzati (il trend dell'ultimo periodo).

Molto meglio, per non lasciare gli ospiti privi di un oggettino rappresentativo, optare per dei doni da distribuire durante la giornata: ventagli in caso di matrimonio estivo, ombrellini in caso di matrimonio in periodi piovosi, fermatovaglioli personalizzati, piccoli bouquet floreali con gli stessi fiori del mazzo della sposa (il che è anche un simpatico "premio di consolazione" per le invitate che non sono riuscite a prendere al volo il bouquet originale).

E se proprio siete sposini amanti della tradizione e non volete rinunciare alla cara vecchia bomboniera, sappiate che potete rendere l'omaggio più attuale e personale puntando sull'etnico e magari anche sull'equo e solidale. Di certo una cornice in legno di bamboo lavorato a mano con dentro un messaggio con scritta autografa dagli sposi (che è meglio del semplice bigliettino con la data del matrimonio e i nomi) sarà più gradita del cucchiaino di argento della gioielleria che non dice niente di voi.

Da non sottovalutare neppure oggetti o prodotti di artigianato locale che certamente faranno contenti gli ospiti che vengono da fuori. Manufatti in cartapesta, legno, vetro, ferro battuto, ma anche bottiglie di vino o birra e confezioni regalo di cioccolatini possono fare la loro figura. Contattate chi di dovere e chiedete di customizzare gli omaggi per voi. Di certo tali bomboniere saranno graditissime, personali e assolutamente diverse dal solito.

Foto | da Flickr di avlxyz

  • shares
  • Mail