Un nudo maschile è bello?

Cercate di frenare la libido impazzita alla vista della foto qui di fianco, e provate a ragionare in base ai neuroni e non agli ormoni. Stiamo parlando di estetica e non di sesso.

Sarei curiosa di sapere cosa ne pensano i cugini di Queerblog, anche se forse la domanda del titolo non suonerebbe pleonastica. Avere un orientamento sessuale, omo o etero, non credo significhi dover preferire in assoluto un tipo di estetica legato al sesso da cui si è attratti.

Pur essendo etero, sono convinta che un ipotetico "Apollo del Botticelli" non sarebbe stato il capolavoro che è la Venere. Questo su un piano meramente estetico, ed a mio giudizio di appassionata "scolastica" di arte.

Sono incappata in questo sondaggio del blog Dear Sugar da cui prendo ispirazione per chiedervi che cosa pensiate del nudo maschile. Per anni siamo stati abituati a vedere soprattutto immagini di nudo femminile e non maschile.

Per secoli nell'arte hanno dominato corpi di giovani fanciulle. In tempi recenti siamo stati bombardati dalla pubblicità e dai mass media con nudi femminili messi a sproposito (che accompagnano la vendita di un hamburger, di uno yogurt...).

Il nudo maschile sembra sia rimasto un passo indietro, restando (?) tutt'ora un tabù, se non relegato ad ambienti da calendario o da pornografia.

Il nudo maschile e quello femminile sono belli allo stesso modo o quello maschile può risultare, ancora tutt'oggi, più volgare e scandaloso?

Forse per un tabù che ci portiamo dietro dell'uomo "che non deve chiedere mai" e tanto meno che si deve scoprire? Forse per il tabù della possenza virile, da salvaguardare per non destabilizzare l'atavico orgoglio maschile, pronto a confrontarsi e misurarsi nei centimetri di uno con l'altro?

Foto | Pinkblog

  • shares
  • Mail