Rassodare il seno dopo la dieta con gli esercizi fisici e i cosmetici

Dopo una dieta dimagrante come possiamo fare per rassodare il seno? Se non vogliamo ricorrere alla chirurgia estetica, possiamo mettere in atto tanti rimedi naturali, usare creme, fare ginnastica e mangiare i cibi giusti.

Rassodare il seno dopo la dieta

Per rassodare il seno dopo una dieta sono tantissimi i metodi che possiamo adottare, senza non vogliamo ricorrere alla chirurgia estetica: prima di rivolgeri ad un chirurgo plastico per ridare vitalità al vostro decollete, provate tutte le altre soluzioni, perché si potrebbero rivelare molto utili. Ecco come fare per rassodare il seno.

L'attività fisica è molto importante anche per rassodare il seno dopo una dieta: esistono tantissimi esercizi che ci permettono di ridare tono e vitalità al nostro decollete. Non dobbiamo per forza andare in palestra, possiamo anche farli a casa: le flessioni, i piegamenti sulle braccia, gli esercizi con l'elastico, l'esercizio per portare i gomiti in avanti e indietro, sono tutte pratiche che possono aiutarci molto.

Esistono anche tantissime creme per rassodare il seno: praticamente ogni marchio di bellezza propone la sua crema per rassodare il seno: provate prima quelle a base naturale, per trovare quella che fa al caso vostro. Senza dimenticare, poi, gli oli essenziali che sono utili in massaggi che diventano un toccasana per il nostro seno: molto efficace l'olio di mandorle, che viene anche usato in gravidanza per poter dare elasticità alla pelle.

Ricordatevi di usare un buon reggiseno, in materiale naturale, che non costringa troppo il vostro decollete, mentre curate con attenzione la vostra alimentazione: gli alimenti amici di un seno sodo sono la soia, il latte e i suoi derivati, i semi di lino, di zucca, di girasole, le spezie e le erbe (zenzero, chiodi di garofano, timo, curcuma, origano, peperoncino), i fagioli e i piselli, i cereali, la frutta e la verdura (mele, carote, papaia, olive, zucca, patate, cetrioli, melograno), grassi salutari come quelli dell'olio di oliva, della frutta secca, del sesamo, dei semi di lino e anche la birra!

Foto | da Flickr di tipstimes

  • shares
  • Mail