Come si fa l'acqua distillata in casa?

L'acqua distillata è un tipo di acqua priva di minerali adatta per innaffiare le piante, per riempire il serbatoio del ferro da stiro e anche per struccare la pelle. Oltre alle versioni acquistabili in negozio, si può provare a fare l'acqua distillata anche in casa. Vediamo qui come.

L'acqua distillata è un prodotto di cui difficilmente si riesce a fare a meno. È un tipo di acqua priva di minerali e in quanto tale può essere usata sia per gli elettrodomestici casalinghi che hanno una funzione vapore (es. ferro da stiro, vaporetto, etc...), sia per innaffiare le piante, sia per la pulizia del viso come tonico rinfrescante e delicato. Oltre ad acquistarla in negozio, l'acqua distillata la si può fare facilmente in casa, utilizzando solo poche cose.

Serviranno: un pentolone di acciaio dal diametro ampio e dai bordi alti, un coperchio di grandezza maggiore rispetto al diametro della pentola, una gratella in acciaio con piedini, una scodella di vetro resistente alle alte temperature, acqua di rubinetto, ghiaccio.

Riempiamo la pentola a metà con l'acqua, sistemiamo sul fondo la gratella e sopra ad essa la scodella in vetro. Dovendo far bollire l'acqua è necessario che la scodella non tocchi il fondo della pentola, ecco il perché della gratella che fa da spessore con il vantaggio di avere una superficie forata. Accendiamo il fuoco sotto al pentolone cercando di scaldare l'acqua ma senza farla bollire.

Quando iniziate a vedere il vapore acqueo che viene su prendete il coperchio, rovesciatelo e ponetelo sulla pentola (la parte cava deve essere rivolta verso l'alto). A questo punto portate a ebollizione l'acqua e versate il ghiaccio sul coperchio: in questo modo il vapore derivato dal bollore salirà fin sopra mentre il freddo del coperchio lo farà condensare e ricadere nella ciotola di vetro.

Continuate a far andare fino a che non avrete ottenuto la quantità di acqua distillata desiderata. Dopo di che fate freddare, togliete il coperchio, sollevate con cautela la ciotola di vetro dalla pentola (attenzione, può essere ancora bollente!) e travasate il suo contenuto in un contenitore pulito. Se usate l'acqua come tonico struccante, vi consigliamo anche di provare la ricetta dell'acqua di rose da fare in casa. C'è sempre più soddisfazione a usare il fai da te, non dite?

Foto | da Flickr di hans s

  • shares
  • Mail