Beauty Without Cruelty, il make up minerale completamente vegano

Beauty Without Cruelty, in sigla BWC, è un marchio di cosmesi che riunisce eticità e bellezza nei suoi prodotti. La sua linea minerale, così come tutto il resto, è totalmente cruelty free. E tutti i cosmetici hanno un INCI adatto anche ai vegani.

Beauty Without Cruelty, meglio conosciuta con la sua sigla BWC, è una casa cosmetica di trucco minerale che ha storia antica. Nasce in Inghilterra all'inizio degli anni '60 dall'impegno di due donne: Kathrine Long e Lady Muriel Dowding. La prima era un'estetista, attivista per la lotta in difesa degli animali e vegetariana, la seconda una donna della upper class londinese, presidentessa della Società Nazionale Anti Vivisezione (NAV) con sede a Londra.

L'obiettivo di BWC era quello di sensibilizzare i consumatori di prodotti per igiene personale e cosmesi decorativa sulla necessità di scegliere il cruelty-free per curare la propria bellezza. E così iniziarono a nascere saponi e shampoo privi di ingredienti di origine animale nelle loro formulazioni e interamente non testati su animali. Il marchio è cresciuto con gli anni, arricchendosi sempre di nuovi prodotti e approdando sul mercato americano (fine anni 80), dove si è affermato come leader del settore.

La linea di maquillage BWC è completa e comprende prodotti per il viso quali fondotinta liquido e in polvere libera o pressata; correttori liquidi, in crema, in polvere o semi-cremosi a penna; prodotti per le labbra quali rossetti idratanti, lip gloss e matite; prodotti per gli occhi quali ombretti in polvere libera o pressata, matite, eyeliner e mascara; smalti privi di toluene, formaldeide e ftalati.

I cosmetici in polvere hanno al loro interno la mica e gli ossidi di ferro, perciò possono dirsi minerali a tutti gli effetti. Questi e tutti gli altri hanno liste ingredienti naturali, nessuno dei loro componenti né tantomeno i prodotti finiti sono testati o fatti testare da terzi su animali, nessun componente al loro interno è derivato da animali (quindi no miele, lanolina, cocciniglia, etc...). Per queste ragioni le linee BWC sono completamente vegane e quindi adatte a chi abbraccia questo tipo di filosofia.

Fanno scuola, a tal proposito, le star. Fra i consumatori e sostenitori di Beauty Without Cruelty Fran Drescher (la Francesca de "La Tata"), Alexandra Paul (la Stephanie fidanzata di Mitch Buchannon di Baywatch) e persino John Lee Hoker Jr. che ovviamente non usa il trucco ma non sa fare a meno di shampoo e balsamo alla lavanda firmati BWC.

Foto | Facebook - Beauty Without Cruelty

  • shares
  • Mail