Cervicale, ecco gli esercizi da fare in casa

Per alleviare il dolore cervicale si possono eseguire semplici esercizi da fare in casa. Vediamo quali


I dolori alla cervicale sono ormai piuttosto comuni anche tra le persone giovani, soprattutto coloro che svolgono attività sedentarie "da ufficio". In genere questa sindrome dolorosa è determinata dall'artrosi, o spondilosi, cervicale, una infiammazione determinata dal deterioramento dei dischi intervertebrali della zona del collo ed ella nuca.
Si tratta di una patologia degenerativa irreversibile, tutto sommato benigna, che però presenta una sintomatologia molto fastidiosa che include, oltre al dolore cervicale, anche mal di testa, difficoltà nel ruotare la testa e rigidità muscolare, capogiri e ronzii alle orecchie.

Per alleviare, tenere sotto controllo e soprattutto prevenire l'artrosi cervicale, o almeno per ridurre il senso di rigidità, esistono semplicissimi esercizi da fare in casa (o anche la lavoro, durante le pause), che aiutano a mantenere ossigenata l'area del collo e della nuca. Una buona circolazione, e una muscolatura decontratta, possono infatti rallentare il processo degenerativo infiammatorio dell'artrosi. Vediamo gli esercizi:


  1. Primo esercizio: seduti per terra o su una sedia, con la schiena perfettamente dritta, eseguiamo delle rotazioni della testa molto lente a destra e a sinistra, cercando di guardarci la spalla di riferimento, ma senza forzare se sentiamo dolore. Eseguiamo 10 rotazioni per lato. Con questo esercizio riattiviamo la circolazione e sciogliamo la muscolatura contratta di collo e spalle


  2. Secondo esercizio: sempre sedute con la schiena dritta, solleviamo e abbassiamo la testa molto lentamente. Solleviamo tirando il mento verso l'alto fin dove riusciamo ad arrivare senza forzare troppo, e abbassiamo poggiando il mento sulla fontanella della gola. Eseguiamo 10 movimenti in alto e 10 in basso. Anche questo esercizio è efficace per riattivare la circolazione


  3. Terzo esercizio: eseguiamo rotazioni complete della testa molto lente in senso orario. In pratica questo ultimo esercizio ingloba gli altri due per un risultato completo. Se avvertiamo nausea o fastidio, però, dobbiamo smettere subito. Basteranno, per i primi tempi, anche 5 rotazioni complete. Quando saremo più sicure saliremo a 10 e oltre

Questi semplici e rapidi esercizi si possono eseguire anche più volte al giorno, ma sicuramente il momento migliore rimane il mattino, in modo da iniziare la giornata già più sciolte e con il tratto cervicale ben ossigenato.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail