I radicali liberi, cosa sono e perché fanno invecchiare

Si sente spesso parlare dell'azione ossidativa dei radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento. Ma esattamente cosa sono, e come si può contrastare la loro formazione?


Sentiamo spesso e volentieri parlare di radicali liberi, sia a proposito di salute e malattie, che sul fronte bellezza e gioventù della pelle. Sono tanti gli spot tv di creme e prodotti cosmetici che puntano sul concetto di lotta ai radicali liberi per spingerci all'acquisto. E noi, anche senza sapere bene di cosa si tratti, "abbocchiamo".

In effetti non si tratta di "invenzioni", i radicali liberi esistono veramente, sono davvero responsabili di innescare o accelerare il processo di invecchiamento cellulare e, di conseguenza, di tutto l'organismo, che diventa più vulnerabile a malattie e infiammazioni.

Dal punto di vista biochimico, i radicali liberi sono un prodotto di scarto dell'attività cellulare. In pratica ogni singola cellula del nostro corpo svolge delle funzioni che necessitano un dispendio energetico fornito dall'ossigeno. Tuttavia, a causa di fattori tra cui l'età che avanza e soprattutto stili di vita poco salutari (primi fra tutti il fumo e l'alcool, ma anche un'alimentazione troppo ricca di grassi e zuccheri), le molecole di ossigeno che dovrebbero servire per le funzioni biologiche "sfuggono" a questo compito, e rimangono spaiate, a rischio di combinarsi in molecole (i radicali liberi) altamente instabili, che possono innescare processi ossidativi a carico di organi e tessuti, tra cui la pelle.

Troppi radicali liberi in circolo favoriscono l'avvio di processi infiammatori che a loro volta aprono le porte a patologie degenerative e tumori, ma anche, meno drammaticamente, alla formazione delle rughe, alla caduta e all'incanutimento dei capelli, e al cedimento dei tessuti. Ecco perché si dice che i radicali liberi facciano invecchiare. Ed ecco perché è così importante ridurne la produzione.

Come? Usando delle sostanze "antagoniste", ovvero gli antiossidanti. In parte questi sono endogeni, ovvero prodotti dal nostro corpo, ma in buona parte vengono sintetizzati attraverso l'alimentazione. Frutta e verdura sono i cibi che ne contengono di più, così come l'olio d'oliva, i legumi, le spezie, il pesce (i "famosi" omega 3 sono straordinari antiossidanti) eccetera. Gli antiossidanti intercettano i radicali liberi presenti nel sangue e li neutralizzano, aiutandoci a mantenerci sani e belli. Queste sostanze le troviamo anche in molti integratori alimentari e in prodotti cosmetici anti-age, ma non c'è dubbio che la prima e più efficace strategia per prevenire la formazione dei radicali liberi rimane una dieta sana.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail