La ricetta dei fichi caramellati al rum

Consigli e ricetta per preparare dei golosissimi fichi caramellati al rum


I fichi caramellati al rum sono una conserva buona e sfiziosa che potete preparare in questo periodo, si conservano nel loro sciroppo e potete tenerli in dispensa per tanti mesi, sono ad esempio perfetti da regalare a Natale. I fichi caramellati non sono difficili ma bisogna fare attenzione al caramello, che deve cuocere a fiamma bassissima altrimenti si rischia di rovinare tutto.
Ingredienti

  • 500 gr di fichi
  • 250 gr di zucchero
  • Un pizzico di cannella
  • 60 ml di rum

Preparazione
Lavate i fichi e asciugateli, poi tagliateli a metà, sistemateli in un tegame basso e largo senza sovrapporli, poi mettete sopra lo zucchero mescolato con la cannella, lasciate riposare per 4 – 5 ore in modo che si formi uno sciroppo cremoso.

A questo punto accendete il fuoco e mettetelo bassissimo, cuocete i fichi per 2 ore muovendo ogni tanto il tegame. Non mescolate i fichi alla cieca, perché rischiate di romperli e di rovinarli. La cottura è molto importante, deve essere a fuoco bassissimo in modo che si caramello non si bruci, non so se avete avuto esperienze con zucchero impazzito ma non è una bella cosa, ve lo posso assicurare.

Quando il caramello vi sembra denso ed è stato assorbito in buona parte dai fichi potete spegnere il fuoco e aggiungere il rum, mescolate delicatamente e poi dividete i fichi e il caramello nei barattolini di vetro sterilizzati, chiudeteli ermeticamente e fateli raffreddare capovolti.

Mettete i vasetti in dispensa e consumate i fichi dopo almeno un mesetto. Il rum potete sceglierlo a piacere, potete mettere anche il brandy o il calvados, fate voi in base ai vostri gusti.

Foto | da Flickr di pinotshop
Fonte | gennarino

  • shares
  • Mail