Il debutto di Fausto Puglisi al Milano Moda Donna con la collezione primavera estate 2014

Ieri sera è andata in scena la sfilata primavera estate 2014 di Fausto Puglisi, il debutto del designer siciliano al Milano Moda Donna

Fausto Puglisi stampa

Fausto Puglisi ha debuttato ufficialmente sulle passerelle del Milano Moda Donna con la collezione primavera estate 2014, lo stilista siciliano nato a Messina 37 anni fa è arrivato dove voleva arrivare sin da ragazzino: sulle passerelle della Milano Fashion Week! La moda Fausto Puglisi è rock e aggressiva, ma non manca di grazia e femminilità, i suoi capi sono decisi, senza mezze misure, i colori sono intensi e accostati con succinte mise in pelle. Un artista visionario e futurista che oltre a lavorare per la sua linea personale è stato assoldato dal marchio Ungaro come direttore artistico e dove ha già dimostrato il suo talento.

La storia di Fausto Puglisi è una di quelle montagne russe che a volte ci riserva la vita, a 18 anni è volato in America per coltivare i suoi sogni, è riuscito a farsi strada nella Grande Mela, a vestire Madonna e Beyoncè, ma al contempo a restare un perfetto sconosciuto in Italia, poi anche grazie all’aiuto di Domenico Dolce e Stefano Gabbana è riuscito a farsi conoscere anche da noi, ha vestito Belen a Sanremo e ha conquistato Anna Dello Russo, poi il grande e meritato successo con la prima boutique a Roma.
Fausto Puglisi sfilata primavera estate 2014
Fausto Puglisi gonna
Fausto Puglisi top in pelle
Fausto Puglisi abito minimal
Fausto Puglisi sfilata
Fausto Puglisi vestito
La collezione primavera estate 2014 di Fausto Puglisi è molto affascinante, abbiamo gonne gispsy con stampe tropicali accostate a body in pelle in stile bondage. Molto bella la fantasia con le palme hawaiane utilizzate come un pattern su gonne, scarpe e abiti, declinate in varie e colori e disponibili anche fatte con le paillettes dorate e luminose. Si prosegue con le stampe optical, colorate e in black&white, con la tinta unita e il color block essenziale e con una stampa molto affascinante con antichi monili. Le gonne a ruota anni Sessanta si alternano con gli abiti a sirena con gli spacchi vertiginosi, con le gonnellone gispsy, con le gonne inamidate, con le tuniche e con i prendisole in versione by night.

Una collezione bellissima e curata nei minimi dettagli, ecco cosa ci dice Fausto Puglisi in merito:

“Qualcuno sicuramente mi prenderà per pazzo, e magari le mie scelte sono antieconomiche, ma tutti gli elementi che compongono questo ricamo sono stati realizzati su mio disegno da un orafo, lavorando a cera persa. I capi di pelle li faccio in Toscana, le sete vengono a Como. Amo e coltivo il rapporto con gli artigiani. Passo il tempo viaggiando da un laboratorio all’altro, ma non è una fatica. Al contrario, è un arricchimento. Faccio tutto in Italia, e sono orgoglioso di questa scelta. Dobbiamo riappropriarci delle nostre risorse e tutelarle: è qui che sta la grandezza del made in Italy”.

Fausto Puglisi gonna gipsy
Fausto Puglisi primo look
Fausto Puglisi stampa optical

Foto | Facebook Fausto Puglisi e Facebook ‪#‎faustopuglisi‬

  • shares
  • Mail