Le acconciature per capelli ricci per essere sempre ordinata e bellissima

Acconciature capelli ricci

Chiome leonine all'ascolto, questo post è per voi! Se rientrate nella categoria delle riccissime che fanno fatica a vedere una perenne criniera indomita riflessa nello specchio, non demoralizzatevi, perché Pinkblog ha qualche suggerimento da darvi. Per non essere mai banali e far diventare i capelli un vero punto di forza, vi elenchiamo alcune acconciature per capelli ricci, molto semplici e di sicuro effetto, per non dover invidiare più le lisce e sfoggiare onde di sicuro effetto.


  • La coda morbida - Il classico dei classici, molto chic. Con le dita si raccolgono i capelli fino al centro della testa e si legano con un elastico, lasciando cadere dei boccoli intorno all'ovale. Se i capelli sono troppo crespi si può far precedere la pettinatura da una passata di spuma anti-frizz o, meglio ancora, di olio di jojoba, steso dalle radici alle punte con le dita appena inumidite di prodotto. Grazie al volume naturale dei capelli avrete la certezza che dietro non saranno mai piatti e davanti incorniceranno il viso con dolcezza. Se poi sono molto corti la coda può essere fermata da qualche mollettina, magari di quelle con piccoli punti luce all'estremità e da un veloce colpo di piastra per frangia e dintorni. Mi raccomando, l'obiettivo non è stirare, ma solo ammorbidire il riccio.

Acconciature capelli ricci - Enfasi
Acconciature capelli ricci - Enfasi/gipsy taglio corto Acconciature capelli ricci - Enfasi taglio corto Acconciature capelli ricci - Coda morbida Acconciature capelli ricci - Fermaglio Acconciature capelli ricci - Fermaglio

  • Lo stile gipsy - Volete il look giusto per una festa in piscina o per una serata in spiaggia? Se non volete rinunciare allo stile anche nelle situazioni informali l'acconciatura gitana è quello che fa per voi. Si adatta a qualunque livello di riccitudine e si crea in un battibaleno. Lo sa bene la Aguilera, che ha sfruttato tantissimo questa acconciatura, dopo aver dismesso le treccine afro. Vi servono solo delle mollettine, magari colorate e un gel spray. L'obiettivo è lasciare il volto libero dai capelli, puntando sul volume da metà testa in poi. Dovrete prendere i capelli partendo dall'attaccatura e girarli su loro stessi, come per attorcigliarli attorno al dito indice. Quando arrivate all'estremità, fissate con una mollettina e proseguite fino a tirare indietro tutta i capelli che circondano l'ovale. Un colpo di spray (che è meglio della lacca, specie in estate) farà il resto: impedirà che i ricci sfuggano alle mollette e darà un leggero effetto lucido.
  • Fermacapelli mon amour - Se non avete una frangetta, ma una cascata omogenea di riccioli potete usare fermagli e fermacapelli per tenervi in ordine e non sembrare mai sciatte. L'ideale, prima di mettere il cerchietto (fate in modo che sia di quelli con i dentini, in modo che non si lasci sfuggire nemmeno una ciocca) è bagnare le mani con acqua e dare una prima passata fra i capelli, poi darne una seconda con un disciplinante, ma senza coprire tutta la lunghezza della chioma, vi basta fermarvi a metà testa. Questo dovrebbe dare una direzione ai capelli rendendoli più docili al passaggio del fermaglio. Badate bene, siccome l'attenzione sarà puntata sul retro, è necessario non trascurare la luminosità dell'intera capigliatura. Quindi ben vengano passate di olii illuminanti e nutrienti o burri. Avevamo già citato l'olio di jojoba, ma rilanciamo e aggiungiamo alla lista l'olio di cocco e il burro di karité, molto nutriente e poco appiccicoso.

  • Enfatizzate i ricci - Per la serie, se non potete combattere il nemico, unitevi a lui. I boccoli assassini non patteggiano? E voi assecondateli, come fa Beyoncé! Spume, spray volumizzanti e cotonature ben eseguite sono la fortuna della star della pop music che attira sguardi e piace a tutti. Quindi, perché non copiarle il look? Per le ricce, lo so, il diffusore è una bestia rara e sconosciuta, ma prendete confidenza con le sue bocchette d'aria, perché asciugarvi i capelli a testa in giù con il suo aiuto, vi darà una chioma da vip. Poi sta a voi decidere se lasciarla libera o decorarla con qualche accessorio, come ad esempio un bel foulard colorato o delle fasce elastiche, per non temere il vento e non rinunciare al tocco glam in più.

  • W il vintage - Il procedimento è molto simile a quello della coda morbida, se non fosse che in questo caso il volume non è in cima, ma sotto, all'altezza della nuca. I capelli andranno leggermente stirati e nutriti a fondo, perchè la parola d'ordine è morbidezza, non si transige. Pettinate la chioma di lato, lasciando lo zigomo e l'orecchio opposti liberi fermando i capelli con una mollettina. Dall'altra parte chiudete a chignon e mettete un fermaglio, facendo si che qualche boccolo della frangia vi accarezzi dolcemente il viso. È una pettinatura dal gusto un po' retrò ma bellissima. Perfetta per le serate importanti.

Qualche ultima dritta per litigare di meno con i vostri boccoli indisciplinati? Puntate sulle ore di sonno per ammansirli! Usare un cuscino di raso o di seta aiuta a proteggere i ricci mentre di dorme, infatti questi nobili tessuti impediscono che i capelli diventino secchi e fragili. Al contrario il cotone provoca attrito e peggiora l'effetto crespo, quindi meglio evitarlo, per quanto possibile.

Gallery | Facebook - Hairstyles page

  • shares
  • Mail