Come dimagrire in fretta e bene senza farmaci

Dimagrire in fretta e bene, senza utilizzare farmaci, non è una magia, tutt'altro. Posto che non si abbiano dei parametri di peso impossibili da raggiungere, ci sono degli accorgimenti facili da seguire per affinare la silhouette e sentirci più toniche in poco tempo. Qualche sacrificio alimentare ci verrà richiesto, così come qualche piccolo pungolo alla nostra pigrizia, ma hey, se belle vogliamo apparire un poco dobbiamo patire, giusto?

Iniziamo col dire che le diete da naufraghe non funzionano, o meglio, funzionano per i primi 15 giorni perchè fanno perdere acqua e massa magra, ma sono chili che si recuperano in fretta, spesso con gli interessi. Se vogliamo risultati che durino dobbiamo tagliare le nostre porzioni di 300/400 calorie, se esageriamo con i tagli blocchiamo il metabolismo e addio perdita di peso. Quindi meglio non patire la fame e ridurre solo un po' le porzioni, seguendo anche la regola aurea del mangiare poco e spesso. Questo oltre ad accelerare il dimagrimento ci aiuterà, specie in estate, a digerire meglio e a sentirci subito più leggere.

Per questo è importante sapere anche cosa mangiamo: scrivere un diario dei nostri pasti giornalieri aiuta a capire quante calorie ingurgitiamo ogni giorno e a fare gli agguistamenti che servono al nostro girovita. Inoltre, ci aiuterà a vedere subito dove la nostra dieta è fallace e cosa possiamo sostituire. Se, ad esempio, il nostro punto debole sono gli spuntini fuori orario, saremo in grado di modificare gli snacks ricchi di grassi idrogenati con della frutta o degli ortaggi. Il cosiddetto crudité, ossia verdurine crude non condite tagliate a listarelle, è un ottimo break, salutare e leggero. E fa anche bella la pelle, il che non guasta.

Dovremmo anche sapere cosa proprio evitare: fritti, dolci, prodotti da forno a base di farina bianca, formaggi stagionati, bibite gassate, alcolici. Guardateli con diffidenza e non cedete alle loro lusinghe, sono letali! La frittura è una vera e propria bomba calorica, tanto più che se la ordinate fuori casa, siate pur certe che per farla sono stati usati mix di olii vari che, oltre ad attentare alla linea, fanno anche male alla salute.

La farina bianca poi è una nota dolente nelle diete, perché non sazia a lungo e provoca picchi glicemici. Molto meglio sostituire pasta e pane a base doppio zero con i corrispettivi integrali, ricchi di fibre e molto più digeribili. I formaggi poi non necessitano di grandi presentazioni, la materia grassa la fa da padrona e se per 100gr. di grana padano assumiamo già 400Kcal, allora è meglio puntare sui latticini freschi, se proprio non possiamo farne a meno. Ricordate solo che nella stagione calda tutto ciò che fermenta fuori dal frigo lo fa anche nel nostro stomaco. Se vogliamo alleggerirci, rimandiamo a tempi migliori il consumo di prodotti caseari, stomaco e intestino ringrazieranno.

Ma parliamo di bevande, le cui tabelle nutrizionali sono pericolosamente trascurate. Sapete quanto pesa, in media, a livello calorico, un bicchiere di vino rosso? Non andiamo sotto le 200Kcal. Inoltre occhio alle bibite con le bollicine, anche se analcoliche e riportanti la dicitura sugar free. In America, hanno condotto degli studi proprio sull'argomento e hanno visto come sostituire le bevande gassate con la semplice acqua, aiutasse a perdere peso più velocemente.

Concludiamo dicendo che non esiste sforzo a tavola che non vada accompagnato a un po' di movimento fuori casa. Salutari camminate e biciclettate per raggiungere le nostre mete, non sono solo un modo per risparmiare sulla benzina, servono anche a dare una scossa al metabolismo e a tonificare i muscoli. Muscoli più attivi bruciano più calorie e il circolo virtuoso dà presto ottimi e duraturi risultati. E poi si, una tantum anche la coppetta (piccola!) di gelato artigianale potremmo concedercela, ma intanto pedalare signore, che la prova costume è vicina!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: