Quali sono le migliori creme solari per la vostra pelle?

miglioricremesolari

Nessuna fretta e molta attenzione, ecco i segreti per un'abbronzatura perfetta. E poi, certo, le creme solari più adatte per la vostra pelle, perché la tintarella sia sicura e omogenea. Basti pensare che a fine estate sono 7 milioni gli italiani che si rivolgono al dermatologo per risolvere i problemi causati dal sole, quindi prevenzione diventa la parola d'ordine. Prima di tutto è necessario preparare la pelle ai raggi solari e lo si può fare con poche e semplici mosse: applicare un siero a base di acido ialuronico (oramai ogni casa di cosmetici ne ha almeno uno), una volta a settimana una maschera idratante e ogni due settimane uno scrub corpo e viso per eliminare le cellule morte. Il tutto accompagnato da una dieta efficace - magari quella del limone che è antiossidante - e da un'alimentazione ricca di cibi arancioni, rossi e gialli.

La scelta delle creme solari deve essere fata sulla base del fototipo e dell'intesità dei raggi: più pelle e capelli saranno chiari e sensibili, più l'spf dovrà essere alto. Ad esempio, se si è castane o more ma la pelle è color luna e si arrossa facilmente l'ideale è una protezione 30. Se si va ai tropici è consigliabile invece un spf alto anche se la carnagione è scura e olivastra. Ma l'elemento fondamentale per proteggersi dai danni del sole è la protezione dai raggi Uva, non solo Uvb. Se gli Uvb sono causa di eritemi e scottature, gli Uva provocano rughe e macchie, gli eterni nemici delle donne a partire dai 30 anni. Quindi attenzione all'etichetta.

Fondamentale è l'applicazione del prodotto: per essere efficace deve essere applicato almeno mezz'ora prima dell'esposizione e ogni due ore (ma anche dopo ogni bagno). Dopo i trent'anni è bene scegliere una crema solare specifica per il viso, che abbia una protezione più alta di quella usata per il corpo, e per la sera è d'obbligo uno specifico doposole, meglio se idratante e dalla texture leggera, rinfrescante e lenitiva. E per capire quanto tempo occorre per abbronzarsi senza scottarsi è sufficiente moltiplicare il numero dell'spf per 20 (minuti). Esempio: spf 30 per venti è uguale a 600 minuti, quindi 10 ore di esposizione sicura.

Via | Myself
Foto | H&M

  • shares
  • Mail