I migliori esercizi anticellulite per gambe e glutei

La cellulite, questa antipatica conoscente che spesso ci imbarazza, è causata da grappoli di grasso fra la pelle e il muscolo. Tali depositi adiposi creano quell’odioso aspetto a buccia d’arancia su pancia, glutei, fianchi e cosce di noi donne. La buona notizia è che cambiare dieta e aumentare l’esercizio fisico può aiutare a ridurre la dimensione dei depositi di grasso e rafforzare il tono muscolare di base. Pronte a migliorare l’aspetto delle zone critiche con gli esercizi anticellulite che vi proponiamo?

  • Il walking lounge – Il principio è lo stesso del ben noto affondo, solo che non si torna nella posizione di partenza, ma si cammina (da cui il termine walking) alternando le gambe. Si inizia stando in piedi, con le gambe leggermente divaricate, della stessa ampiezza delle spalle. Si fa un passo in avanti, molto lungo, con il piede sinistro e si abbassa il corpo verso il pavimento, il ginocchio destro tocca quasi il pavimento, la schiena è dritta e le braccia sono distese lungo i fianchi (potete fare l’esercizio anche tenendo due manubri o due pesi, per lavorare meglio). Fate forza sul tallone della gamba sinistra per rialzarvi e ricominciate, stavolta con la destra. È bene eseguire due serie da 15 affondi per gamba.

  • La camminata – Potrà sembrare banale, ma camminare è un esercizio che riduce il grasso in più aree del corpo. Infatti, per mobilitare i depositi adiposi è necessaria un’attività fisica blanda ma regolare. 30/40 minuti di camminata al giorno sono l’ideale. Infatti, al contrario dello sforzo fisico eccessivo che causa la produzione dell’acido lattico e ha effetti negativi sull’ossigenazione dei tessuti, il passeggio, assieme a una dieta povera di grassi e ricca di frutta e verdura, portano a ottimi risultati anche in tempi abbastanza ridotti. Ovviamente anche la bicicletta dà analoghi effetti, purché si pedali in tranquillità. L'idea in più: vista la stagione, delle sane camminate in mare rinfrescheranno lo spirito e tonificheranno ancora di più le gambe.
  • Lo squat – È uno dei migliori esercizi per mantenere tonici gli arti inferiori e i glutei e rappresenta il movimento che eseguiamo più volte al giorno quando ci alziamo e ci riaccomodiamo su una sedia. Si esegue con una posizione di partenza analoga a quella del walking lounge, solo che qui le gambe saranno aperte ad un’ampiezza leggermente maggiore delle spalle. Si scende lentamente, mantenendo il busto diritto. Se sentirete le ginocchia tirare state lavorando sulle fasce muscolari giuste. Scendete fino a che le cosce non sono parallele al pavimento e fate attenzione a non staccare i talloni dal suolo. A questo punto risalite alla posizione di partenza, ma senza distendere completamente le gambe, facendo forza sui quadricipiti e sui glutei. Eseguite 5/6 serie da 15/20 ripetizioni.
  • Lo stretching – Troppo spesso lo si sottovaluta, ma è un alleato impareggiabile nella lotta contro la cellulite, infatti, non solo ha effetto defatigante sugli arti inferiori, ma ne aumenta l’ossigenazione e il tono. Si inizia in piedi, portando le braccia verso l’alto, come se volessimo raggiungere il soffitto, i piedi sono ben piantati a terra, a questo punto si porta in avanti il busto e ci si avvicina quanto più possibile con le mani al pavimento. La posizione va mantenuta per 5 minuti. Dopo di che si risale lentamente e ci si stende a terra, supine, con le ginocchia leggermente piegate. Si tira su il bacino in modo lento e in fase di ritorno si stendono le gambe, alternandone poi il sollevamento ad angolo retto col busto. Si ripete per 15 volte cercando di mantenere più a lungo possibile le posizioni.

Lo volete un ultimo trucco? Dopo le sessioni di ginnastica coccolatevi con qualche massaggio circolare su gambe e glutei, partendo dal basso verso l’alto. Stimolerete la circolazione e darete un punto in più al vostro programma anti cellulite.

Foto | Facebook – Fitness Girls

  • shares
  • Mail