Per un trucco da spiaggia perfetto ecco alcune regole per non sbagliare

Vi ricordate che avevamo già parlato del make up anti-caldo? Viste le temperature africane e la voglia di mare, forse vi farà piacere anche leggere le regole per un trucco da spiaggia perfetto, per non sbavare in riva al mare, per non sciorglierci sotto l'ombrellone, per non insabbiarci sul bagnasciuga e per restare naturalmente chic e curate, anche col solleone.

Donne avvisate, per non dover rinunciare al maquillage per andare sobre la playa, c'è da puntare la sveglia, perché sebbene il trucco sarà leggero e poco elaborato, la pelle andrà preparata per tempo. Quindi, giù dalle brande con mezz'ora di anticipo per iniziare a stendere la crema solare viso, la quale necessita di una ventina di minuti per assorbirsi bene. Questa sarà un'ottima base per il resto del make up. Passato il tempo tecnico necessario dovete stendere il fondotinta.

Ma attenzione! Il normale waterproof non va bene, perché sudore, acqua di mare, sabbia attenteranno alla sua "solidità", diventando presto una cremina melmosa sul vostro bel viso. Quindi, una goccia di fondotinta e una ancora di crema solare, mischiate e stendete picchiettando, insistendo di più sulle imperfezioni, quali macchie e acne, per le rughe andateci leggere, perché il colore si infila proprio nelle pieghe della pelle, in estate più che mai. Se avete una cipria minerale a media coprenza avete un jolly nella trousse, potete fare da voi il fondotinta perfetto, mescolandola al filtro solare nelle quantità desiderate.

Per coprire le occhiaie non può mancare un pennellino rigido e del correttore minerale. Non dovete fare il movimento "spazzola" quando lo usate, perché ve lo trascinereste ovunque: tamponate sulle zone violacee dell'interno occhio il prodotto che serve, al massimo soffiate via l'eventuale eccesso. Per le guance è bandito il blush, specie se siete già un po' abbronzate. Puntate sulla terra per esaltare il vostro colorito, scegliendola di un tono o due più scura rispetto all'incarnato e spolveratela su tutto il viso, partendo dagli zigomi e non trascurando nemmeno una leggerissima passata sulle palpebre.

L'ombretto è, ovviamente out, perché dopo il primo tuffo sarà già svanito nell'acqua o, peggio ancora, sarà diventato un tutt'uno con il correttore. Meglio evitare l'effetto panda. Invece, via libera al mascara waterproof, l'unico trucco davvero a tenuta stagna garantita. Scegliete, però, le formule allunganti e non quelle volumizzanti che hanno la tendenza a raggrumarsi. Per le labbra andate di gloss dai toni vivaci ma naturali: ciliegia, rosa o anche un pink schock, da passare solo al centro.

Un'avvertenza, niente ripassini di trucco sotto l'ombrellone. Il maquillage si fa a casa, con tutta la calma necessaria e la pelle fresca, preparata e non "cotta" dai raggi solari o seccata dalla salsedine. In spiaggia lasciate che scivoli via naturalmente e, se un po' sbava, umettate con carta assorbente. Sarete perfettamente chic anche a fine giornata. Se proprio volete osare, divertitevi con i colori della trousse la sera, dopo una bella doccia e un idratante viso. Insomma, impeccabili ad ogni ora.

Foto | Facebook - Phax Swimwear Portugal

  • shares
  • Mail