L'acido ascorbico: cos'è e quali sono i benefici per la salute

L'acido L-scorbico altro non è che la vitamina C dei comuni integratori alimentari. Scopriamo quali benefici potremmo ricavare da questi supplementi vitaminici nella nostra dieta


L'acido ascorbico, o meglio, l'acido L-ascorbico, è la forma pura (di sintesi) della comune vitamina C, una delle più importanti e comuni che troviamo negli alimenti. Le proprietà di questa vitamina sono straordinarie, è un potente antiossidante, protegge la salute del cuore e del sistema circolatorio, mantiene giovane la pelle e i tessuti del corpo ma, soprattutto, potenzia il nostro sistema immunitario e ci aiuta a difenderci dagli attacchi degli agenti patogeni interni ed esterni.

Come antinfiammatorio, oltre a proteggerci dai classici malanni stagionali di origine virale (come l'influenza) e accelerare il processo di guarigione quando siamo stati colpiti da qualche infezione, svolge anche una importante funzione anti-tumorale.

I cibi che contengono più acido ascorbico-vitamina C, ovvero gli agrumi, i kiwi, i cavoli e i broccoli, le fragole eccetera, sono infatti considerati alimenti anti-cancro per eccellenza. Detto questo, in realtà il nostro fabbisogno di vitamina C in condizioni normali non è altissimo (tra i 60 e i 90 mg al giorno), facilmente colmabile attraverso l'alimentazione. Mangiare frutta e verdura fresca e cruda probabilmente è il modo migliore per fare il pieno di vitamina C e stare bene.

Tuttavia, dobbiamo considerare che questa vitamina è molto vulnerabile al calore e si disperde velocemente. Se, ad esempio, cuociamo le verdure, la vitamina C in esse contenuta andrà perduta in una percentuale altissima, e se mangiamo frutta che non è stata colta al giusto grado di maturazione o ha subito troppi passaggi prima di giungere sulle nostre tavole, verosimilmente il suo contenuto in vitamina C non sarà più quello che avrebbe dovuto essere.

Ergo, in alcuni momenti della vita, ad esempio quando siamo affaticati e abbiamo il sistema immunitario debole, in fase di convalescenza, durante i cambi di stagione, potremmo incrementare il nostro apporto di vitamina C assumendo una compressa di acido L-ascorbico. Non dobbiamo preoccuparci troppo del dosaggio, nel senso che quello consigliato in caso di debolezza è di circa 1 g al giorno, ma se ne assumiamo di più l'eccesso se ne andrà via con le urine. L'acido L-ascorbico, essendo un ottimo antiossidante con effetto anti-age, è presente in molti sieri e creme antirughe, quindi se volete mantenere giovane la vostra pelle, provateli!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: