Come fare il risotto ubriaco e quale vino scegliere

Il risotto ubriaco è un piatto in cui il vino è un ingrediente determinante, ecco come prepararlo, ma soprattutto quale vino scegliere e perchè.


Il risotto ubriaco, come si evince dal nome di questa ricetta, è uno speciale risotto in cui si utilizza qualcosa di alcolico tra gli ingredienti di base. Il vino si utilizza abitualmente nei risotti, ma di solito se ne usa poco, diciamo mezzo bicchiere, ci sono anche delle eccezioni, ricette proprio a base di vino come ad esempio il risotto al barolo. Oggi vi presento qualche consiglio per preparare un buon risotto ubriaco e dei consigli per scegliere un buon vino.

L’utilizzo del vino in cucina non deve essere sottovalutato, intanto aggiunge sfumature di sapore al piatto e in alcuni casi può davvero fare la differenza. Il vino in cucina non deve essere scadente perché tanto non si beve, questa credenza nazional popolare deve essere sfatata, il vino andrebbe usato buono sempre, anche perché se si usa per cucinare magari non ce lo beviamo, ma di certo ce lo “mangiamo”. Certo un buon vino dipende molto dal proprio conto in banca però possiamo affermare che oltre i cinque/sette euro a bottiglia (prezzo onesto) parliamo di vino buono, il discorso è diverso se si parla di vino sfuso, ma in generale evitate di prendere le bottiglie da un litro che costano appena un euro.

Se volete preparare un risotto ubriaco con carne, salsiccia, pancetta e alimenti così vi consiglio di usare un buon Barolo oppure un Pinot bianco, un Sauvignon Altoatesino, un brut della Franciacorta o un Cà de Bosco. Se preparate un risotto di pesce o uno più leggero con le verdure optate per un buon bianco, ad esempio un Verduzzo.

Essenziale anche la scelta del riso, prendete il riso carnaroli o il vialone nano, che permettono il rilascio dell’amido e che quindi rendono il risotto cremoso e saporito.

Ingredienti

  • 350 gr di riso Vialone Nano

  • olio extravergine di oliva
  • 2 bicchieri di barolo
  • 4-5 nodi di salsiccia
  • Salvia
  • 1 cipolla
  • 50 gr di burro
  • 60 gr di parmigiano
  • Brodo di carne

Preparazione
Pulite la cipolla, tagliatela a pezzettini e mettetela in un tegame con l’olio extravergine di oliva, fatela appassire e poi mettete la salsiccia spezzettata, fatele prendere colore e poi bagnate con la metà del vino, fatelo evaporare e poi mettete il riso, tostatelo per un minuto e poi aggiungete il vino rimasto.

Fate assorbire il vino e poi mettete il brodo poco per volta fino a portare il riso a cottura. Quando il riso sarà pronto mettete il burro e il parmigiano e mantecatelo bene, mescolate e poi fate riposare qualche minuto.

Servite il riso ben caldo, decoratelo con una foglia di salvia e poi accompagnatelo con un buon bicchiere di Barolo.

Foto | da Flickr di stijnnieuwendijk

  • shares
  • Mail