Gli esercizi con i pesetti per rassodare le braccia e le spalle

Per rassodare le braccia e tonificare le spalle niente di meglio di qualche esercizio mirato, meglio ancora se eseguito con l'ausilio dei pesetti. Vediamo qualche suggerimento per un allenamento casalingo


Per avere braccia toniche niente di meglio degli esercizi con i pesetti, grazie ai quali è possibile in poco tempo rassodare i tessuti e allenare la muscolatura.

Se il vostro scopo è quello di ottenere braccia snelle e leggermente muscolose e spalle perfettamente dritte, non è necessario che vi iscriviate in palestra per seguire un corso di fitness con gli attrezzi, basterà che vi procuriate due pesetti o manubri da 1-2 kg.

Gli esercizi che vi suggeriamo vanno eseguiti con costanza, ma non dovete avere paura di uscirne con due braccia ipertrofiche da culturista perché questo non accadrà. Si tratta di un allenamento soft pensato proprio per tonificare le braccia femminili senza sollecitare eccessivamente i muscoli.


  • Il primo esercizio che vi suggeriamo è utile per allenare i bicipiti, ovvero i muscoli della parte superiore e interna delle braccia. In piedi, con le gambe leggermente divaricate e piegate, partite tenendo le braccia lunghe e aderenti al corpo, stringendo in mano i pesetti. Flettete l'avambraccio portando i pesi all'altezza delle spalle. Durante l'esecuzione mantenete la schiena dritta e la pancia contratta. Eseguite 3 serie da 20 piegamenti


  • Il secondo esercizio che vi proponiamo serve per allenare i tricipiti, ovvero i muscoli della parte posteriore delle braccia. La posizione di partenza è la stessa del primo esercizio ad eccezione delle braccia, che saranno sollevate e aderenti al viso, le mani che stringono i manubri. Lentamente flettete l'avambraccio all'indietro tenendo il gomito alto e il braccio attaccato alla testa. Eseguite due serie da 10 piegamenti alternando le braccia


  • Il terzo e ultimo esercizio che vi suggeriamo è utile per allenare sia le braccia che le spalle. Posizionatevi in pedi, con le gambe leggermente divaricate e flesse, il busto leggermente piegato in vanti, le braccia tese e piegate leggermente all'indietro. L'esercizio consiste nel flettere l'avambraccio portando il peso all'altezza della spalla. Potete eseguire i piegamenti in contemporanea con entrambe le braccia con movimenti lenti. Eseguite 2-3 sequenze da 10

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail